menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I sindacati scolastici ottengono la sospensione della circolare sui docenti in quarantena: "Serve maggiore sicurezza"

Le sigle Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals ConfSal e Gilda Unams avevano chiesto la convocazione di un tavolo urgente con la Regione riguardante la circolare sulla presenza in aula di docenti in isolamento fiduciario

I sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals ConfSal e Gilda Unams hanno ottenuto dall'assessore regionale alla sanità Verì la sospensione della circolare regionale riguardante la possibilità di tenere in presenza i docenti in isolamento fiduciario per contatto con positivi al Covid.

Le sigle hanno espresso soddisfazione dopo la richiesta di un incontro urgente con la Regione per discutere del provvedimento che aveva gravi difformità rispetto alle indicazioni nazionali e il rischio, con l'applicazione della circolare, di possibili ulteriori contagi ed esposizioni al Covid nelle scuole abruzzesi.

La circolare in particolare dava illegittimamente ai dirigenti scolastici al facolità di allontanare l'alunno dalla classe e di sospendere le attività didattiche in caso di positività, mentre la legge preveda che siano le Asl degli enti locali a poter operare in tal senso:

Relativamente poi alla definizione di “contatti stretti” e alla gestione delle positività nelle classi, si operava una assurda distinzione, per cui mentre nella scuola dell’Infanzia si continuavano ad applicare i normali protocolli, nelle scuole primarie e secondarie di I e II grado in caso di positività di un docente non doveva essere disposta la sospensione delle attività didattiche e i provvedimenti di quarantena.

Lo stesso principio avveniva per il personale Ata e per tutti gli operatori scolastici presenti nelle scuole (assistenti alla comunicazione, addetti alle mense etc): grazie al nostro intervento abbiamo evitato l’assurda condizione per cui in caso di positività di un docente (anche di sostegno....), di un collaboratore scolastico, di un assistente all’autonomia, le attività sarebbero proseguite normalmente, senza dar luogo ai necessari interventi e ad un adeguato tracciamento.

L'assessore, nell'annunciare la sospensione della circolare, ha chiesto la convocazione di un incontro per stabilire linee guida concordate con i sindacati, che si sono detti disponibili a qualsiasi confronto per tutelare personale scolastico e studenti agendo su vari fronti, dai dpi al trasporto scolastico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento