Attualità

I sindacati di polizia incontrano il prefetto per la questione dello stadio concesso al Pineto calcio: "Sarà utilizzato per un massimo di 4 gare"

Mercoledì 7 giugno le sigle sindacali Siulp, Sap, Siap, Fsp Polizia, Coisp Mosap, Silp Cgil hanno incontrato il prefetto Giancarlo Di Vincenzo per discutere del problema della carenza di organico a disposizione per le partite del Pineto calcio nello stadio Adriatico Cornacchia

Mercoledì 7 giugno i rappresentanti locali dei sindacati di polizia Siulp, Sap, Siap, Fsp Polizia, Coisp Mosap, Silp Cgil hanno incontrato il prefetto Giancarlo Di Vincenzo in merito alla questione sollevata dagli stessi sindacati per la concessione dello stadio Adriatico Cornacchia di Pescara al Pineto Calcio, impegno che graverà sulle forze dell'ordine pescaresi già in difficoltà per la carenza di organico durante i presidi di sicurezza delle partite del Pescara Calcio.

"Nella circostanza il prefetto, dopo aver ringraziato ancora una volta tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato in servizio negli uffici di Pescara per l’impegno costantemente profuso per garantire proficuamente la legalità, ricordando le segnalazioni già inoltrate al ministero dell’interno per sottolineare la situazione del territorio, anche per l’aumentato spessore della criminalità e per la centralità regionale e della fascia adriatica di Pescara, ci ha comunicato che, a fronte di un preciso e formale impegno assunto dal Presidente del Pineto Calcio, l’utilizzo dello stadio Adriatico sarà limitato a non più di 4 gare di campionato, periodo entro il quale i lavori di adeguamento dello stadio del Comune di Pineto saranno terminati."

Secondo i sindacati, questa soluzione limita le gravi problematiche evidenziate al sindaco di Pescara sulla questione della carenza di organico da utilizzare in questi servizi aggiuntivi:

"Ciò che è assolutamente certo, invece, è che l’impegno assunto dal presidente del Pineto Calcio non potrà sanare l’implicito “scavalco” della centralità e prevalenza delle autorità provinciali di pubblica sicurezza, prefetto e questore, rispetto a iniziative incidenti l’ordine e la sicurezza pubblica, con l’auspicio che non abbiano a ripetersi episodi come quello di cui si discute.

Da parte nostra non abbiamo mancato di precisare che l’impegno temporale formalmente e temerariamente assunto dal presidente del Pineto Calcio, è un impegno altrettanto formale delle stesse autorità provinciali di pubblica sicurezza. In conclusione, ringraziando il prefetto di Pescara, sia per la sensibilità manifestata con l’incontro convocato che per le segnalazioni costantemente inviate al ministero dell’interno in sinergia con il questore, abbiamo rimarcato l’eclatante silenzio dei rappresentanti politici locali rispetto all’obiettivo primario di una necessaria riclassificazione della questura di Pescara in una fascia adeguata rispetto alle note, molteplici e variegate esigenze espresse dal nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati di polizia incontrano il prefetto per la questione dello stadio concesso al Pineto calcio: "Sarà utilizzato per un massimo di 4 gare"
IlPescara è in caricamento