Il Polo Museale taglia costi e riduce personale: a rischio luoghi storici e artistici del Pescarese

La congiuntura economica negativa ha costretto al ridimensionamento del personale di vigilanza in alcuni siti di grande valore storico, artistico, religioso e culturale come l'Abbazia di San Clemente a Casauria e la Taverna Ducale di Popoli

L'Abbazia di San Clemente a Casauria

Un decreto firmato dalla dottoressa Lucia Arbace, direttrice del Polo Museale d'Abruzzo, mette in apprensione gli amanti dei luoghi di valore più interessanti e preziosi della regione. Nel documento si dispone la chiusura forzata di alcuni luoghi monumentali in alcuni giorni della settimana. Il provvedimento temporaneo si è reso necessario per la riduzione del personale addetto alla vigilanza e alla manutenzione, in attesa del concorso pubblico indetto dal MiBACT per l'assunzione di nuove figure professionali.

A farne maggiormente le spese è l'Abbazia di San Clemente a Casauria, aperta e sorvegliata dal martedì al sabato, esclusivamente nella fascia oraria dalle 9 alle 13,30. Durante le ore pomeridiane e notturne, e per tutta la giornata della domenica e del lunedì, il sito di costruzione romanica, riconosciuto dal Ministero come monumento nazionale, è nello stato di abbandono più totale dal momento che, oltre ad essere incustodito, le telecamere di sorveglianza e il sistema di allarme risultano inattivi.

La cosa preoccupante riguarda anche la Taverna Ducale di Popoli, anch'essa a rischio di essere violata e deturpata da raid vandalici o tentativi di saccheggiamento. I tagli non hanno risparmiato altri edifici monumentali sparsi in tutta la regione e che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo ha assegnato al Polo Museale d'Abruzzo.

Tra i pochi ad essere tutelato e costantemente tenuto sotto controllo c'è il museo casa natale di Gabriele d'Annunzio, che continua ad aprire le porte ai visitatori negli orari canonici. L'allarme di pericolo giunge da diversi cultori dell'arte e della storia, in apprensione da alcuni giorni per timore di danni irreparabili al patrimonio nazionale. E tutto ciò per l'incapacità di chi governa di salvaguardare e proteggere i beni più preziosi del nostro meraviglioso Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento