rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Il gelatiere pescarese D'Agostino conquista l'argento al Sigep - Mille idee 2022

Si è aggiudicato il secondo posto con il gusto denominato "Fiocco di neve". Inoltre ha conquistato il quarto posizionamento con il gusto "Opera"

Il maestro gelatiere pescarese Pietro D’Agostino ha conquistato l'argento al prestigioso concorso "Sigep" 2022 nella gara internazionale "Mille idee" per un nuovo gusto di gelato, competizione che ogni anno conta centinaia di partecipanti. Nello specifico, D'Agostino si è aggiudicato il secondo posto con il gusto denominato "Fiocco di neve", creato nei laboratori durante la pandemia e nato dal sapiente accostamento di due basi di ricotta di mucca e ricotta di pecora variegate con una crema di pistacchio con pistacchi interi cristallizzati, per esaltare al massimo i sentori campestri dei derivati caseari. Con questa sua ultima creazione, dunque, D’Agostino ha letteralmente conquistato la giuria. 

E non è finita qui perché, insieme al secondo posto per il "Fiocco di neve", il gelatiere si è altresì aggiudicato il quarto posizionamento con il gusto "Opera", a base di varietà di cacao pregiati. In questa maniera, pertanto, sono stati conferiti a Pietro D’Agostino ben due premi in una sola competizione. In realtà questo "artista del gelato" non è nuovo alla vincita di simili riconoscimenti, poiché già nel 2020 aveva ideato il gusto "Mostacciolo di Rivisondoli", ispirato alla cultura dell’entroterra montano abruzzese, di cui aveva dichiarato di essere stato rapito dalla combinazione (garantita da questo dolce tipico) della pervasività del cioccolato fondente con la morbidezza della mandorla che si unisce, armonicamente, all’aroma pungente della cannella. Grazie a questa creazione si era piazzato al sesto posto sempre nella categoria "Mille idee" del Sigep.

Spiega D’Agostino: “Ho la fortuna di assaporare i mostaccioli di Rivisondoli quando mi reco con la mia famiglia in quest’angolo di paradiso per soggiorni di piacere. L’idea del gelato 'Il mostacciolo di Rivisondoli' nasce dall’insieme di precise caratteristiche organolettiche”. E il risultato è stato, a dir poco, straordinario. Inoltre, nel 2012 e nel 2014, D’Agostino aveva conseguito ulteriori premi, tra i quali rispettivamente un argento ai mondiali del Sigep riminese per la presentazione del gusto "La pioggia nel pineto", e un’altra seconda qualificazione con il gusto "Tartufo", che lo hanno annoverato tra i migliori e i più ricercati gelatieri del panorama nazionale.

Pietro D'Agostino-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gelatiere pescarese D'Agostino conquista l'argento al Sigep - Mille idee 2022

IlPescara è in caricamento