rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, i pazienti ricoverati a Pescara videochiamano i parenti con i tablet donati

I pazienti possono vedere e sentire i propri cari grazie ai tablet regalati alla Asl dal Porto Allegro

I pazienti ricoverati con Covid-19 (Coronavirus) in isolamento nell'ospedale di Pescara possono collegarsi con i parenti e parlare con loro in videochiamata da ieri, mercoledì 1 aprile, grazie ai tablet donati.
I pazienti possono vedere e sentire i propri cari grazie ai tablet regalati alla Asl dal Porto Allegro.

Le videochiamate sono fondamentali, per via della quarantena i parenti non possono né raggiungere né visitare i propri cari.

Dalla Asl fanno sapere che oggi provvederanno a dare questa assistenza virtuale anche nei reparti del presidio ospedaliero di Penne: "Un'assistenza dovuta che dà emozioni al lavoro che il personale sanitario svolge tutti i giorni. Un valore aggiunto alla nostra costante presenza. Grazie al personale sanitario che nonostante le difficoltà è sempre è disponibile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i pazienti ricoverati a Pescara videochiamano i parenti con i tablet donati

IlPescara è in caricamento