Attualità

Crescono ancora i passeggeri dell'aeroporto d'Abruzzo: fra giugno e agosto sono stati 164 mila

Lo ha fatto sapere il presidente della Saga, la società che gestice lo scalo, Vittorio Catone. Sicilia e Lombardia i mercati interni con più passeggeri, la Germania per l'estero

Bilancio positivo per l'aeroporto di Pescara sul fronte dei passeggeri nei mesi estivi. Lo ha fatto sapere il presidente della Saga Vittorio Catone: sono stati complessivamente oltre 164 mila i passeggeri transitati dallo scalo aeroportuale fra giugno e agosto. Per quanto riguarda i mercati di riferimento, per quello nazionale sono Lombardia e Sicilia le regioni con più passeggeri, mentre per l'estero al primo posto c'à la Germiania.

Nel mese di agosto lo scalo pescarese ha registrato 69.076 passeggeri. Di questi 68.748 si sono mossi su collegamenti commerciali, dei quali 35.414 su voli nazionali e 33.334 su voli internazionali. I voli complessivi sono stati 517, di cui 267 nazionali e 250 internazionali, mentre a luglio erano stati 487 con 251 nazionali e 236 internazionali;  a giugno 146 i collegamenti nazionali e 162 internazionali. Sempre a giugno i passeggeri erano stati 32.778, 62.900 a luglio e 69,076 ad agosto. Per i mercati di riferimento dei passeggeri, al terzo posto in Italia troviamo la Sardegna metnre per l'estero, dopo la Germania si piazza il Belgio seguito dalla Polonia, poi la Gran Bretagana e la Romania, la Repubblica Ceca, l'Albania, Spagna e Malta. Il presidente Catone:

"La ripresa dello scalo abruzzese è evidente. Rispetto al 2020, l'incremento è davvero notevole. Tra giugno e agosto dello scorso anno, sono stati registrati in totale 67.129 passeggeri. Meno di quelli che abbiamo visto nel solo agosto di quest'anno. Non siamo ovviamente ancora ritornati sui valori del 2019, pre Covid, quando l'anno si era chiuso superando la soglia dei 700 mila passeggeri

Tuttavia andando a guardare nel dettaglio il trimestre estivo giugno - agosto, abbiamo registrato un 25 per cento in meno rispetto agli stessi tre mesi del 2019. Con l'auspicio che l'emergenza sanitaria ormai resti sotto controllo e che si torni sempre di più verso una normalità, stiamo lavorando per un'ottima stagione winter che prevede già il potenziamento della frequenza settimanale di ben 4 collegamenti, Milano Bergamo, Torino, Bruxelles Charleroi e Bucarest. Quest'ultima destinazione è partita con il terzo collegamento a settimana con ben due mesi di anticipo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono ancora i passeggeri dell'aeroporto d'Abruzzo: fra giugno e agosto sono stati 164 mila

IlPescara è in caricamento