menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abruzzo in zona rossa, alcuni negozi chiudono a Pescara dopo i controlli

Lo scenario che prevede le maggiori restrizioni è stato deciso dal Tar dell'Aquila che ha accolto il ricorso del governo contro l'ordinanza firmata dal presidente della giunta regionale che aveva riportato l'Abruzzo in zona arancione

Negozi nella maggioranza chiusi oggi a Pescara dopo il rientro dell'Abruzzo in zona rossa per la sola giornata odierna, sabato 12 dicembre.
Lo scenario che prevede le maggiori restrizioni è stato deciso dal Tar dell'Aquila che ha accolto il ricorso del governo contro l'ordinanza firmata dal presidente della giunta regionale che aveva riportato l'Abruzzo in zona arancione.

Zona arancione che sarà di nuovo ufficiale a partire da domani, domenica 13 dicembre, dopo l'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza.

Oltre ai negozi chiusi anche gli alunni delle seconde e terze medie sono rimasti a casa oggi.

Alcuni negozianti, anche indotti dalla confusione totale che si è generata nell'ultima settimana tra zona rossa, zona arancione e ricorso al Tar dell'Aquila, avevano aperto le loro attività questa mattina, ma una volta chiarito come oggi l'Abruzzo sia ufficialmente in zona rossa, hanno abbassato le serrande dopo il passaggio dei controlli delle forze dell'ordine. Altri hanno chiuso in autonomia senza il passaggio di polizia e carabinieri. Agenti e militari che si sono limitati a ricordare le regole da rispettare e il tutto è avvenuto in modo pacifico.
Di sicuro non una buona notizia per gli esercenti che speravano di avere una boccata d'ossigeno da questo sabato di acquisti a soli 13 giorni dal Natale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento