Attualità

Il questore Liguori sui controlli anti Covid: "Tante feste e violazioni ma le sanzioni sono l'extrema ratio"

Liguori fa il punto sui controlli e le sanzioni in provincia di Pescara

A Pescara ci sono «tante feste e violazioni ma la sanzione è l'extrema ratio».
A dirlo, all'Adnkronos, è il questore Luigi Liguori tracciando il bilancio della zona rossa che a Pescara è stata in vigore per 5 settimane. 

«Abbiamo avuto un po' la "sfortuna" di andare prima in fascia rossa, circa un mese e mezzo fa, perché la variante inglese ha colpito soprattutto Pescara e Chieti», dice Liguori, «c'é un costante controllo del territorio, negli ultimi mesi c'è una spinta motivazionale alla condivisione sociale, una voglia di evasione naturale dopo un anno di pandemia».

Il questore poi fa il quadro dell'attività svolta: «Da gennaio abbiamo avuto nella provincia 31 mila persone controllate ed elevato 1.200 sanzioni, 42 gli esercizi multati, 28 chiusure provvisorie di attività commerciali, solo a Pescara la polizia ha chiuso 5 bar che somministravano al banco, che lasciavano i clienti all'interno liberi di giocare a carte. Cinque gli interventi per reprimere feste in atto, addirittura una in barca al porto turistico il 28 febbraio scorso compleanno di un professionista al tramonto, otto sanzioni».
Questo quanto aggiunge Liguori: «Pescara è il punto di riferimento di tutto l'Abruzzo, anche del Molise e delle basse Marche: le feste sono state tante, i controlli ancora di più. Ma noi siamo al fianco dei cittadini ed eleviamo sanzioni solo quando veramente sono l'extrema ratio e non senza dispiacere. Lo dimostrano i numeri, abbiamo un dispiegamento di forze nel capoluogo e in provincia anche con 27 equipaggi contro il Covid, dalla capitaneria in spiaggia alla forestale impiegata nei posti dove si fanno i picnic: ci sono tavoli, dirigenti in strada perché purtroppo constatiamo che appena diminuiscono i controlli aumentano le violazioni». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il questore Liguori sui controlli anti Covid: "Tante feste e violazioni ma le sanzioni sono l'extrema ratio"

IlPescara è in caricamento