rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Un'auto per la Pegaso nel ricordo di Sofia De Cecco, figlia del pescarese Saturnino

La donazione è stata fatta da Saturnino De Cecco all'associazione Pegaso lo scorso 29 dicembre

«La vita di Sofia è stata come una perla».
Queste sono le parole usate da don Matteo Gattafoni durante l'omelia del funerale della piccola Sofia De Cecco per descrivere la sua breve vita, preziosa e unica, come ricorda ChietiToday

«Una perla di grande valore che ha conosciuto la sofferenza, la ferita di una vita che non sempre è giusta e bella come la vorremo, ma resta un dono misterioso che va accolto, custodito e amato».

La morte potrà anche strapparci da questa vita, ma l'amore non le permetterà di cancellare tutto quello che Sofia ha saputo donare. Nel cuore di quelli che Sofia l'hanno conosciuta rimarrà sempre il suo ricordo indelebile. Un ricordo che conoscerà anche chi non ha avuto modo di incontrarla grazie alla donazione che la sua famiglia ha deciso di fare alla “Pubblica Assistenza Pegaso Organizzazione di Volontariato” con un mezzo attrezzato per il trasporto di persone diversamente abili. L’auto donata si va ad aggiungere al parco mezzi associativo, che nell’ultimo anno è stato rinnovato dall’Associazione, grazie all’impegno dei soci-volontari, con l’acquisto di due mezzi dedicati alla Protezione Civile e uno per il sociale.

Il 29 dicembre 2021, a Fara San Martino, alla presenza dei volontari dell’associazione Pegaso, dei rappresentanti di associazioni venute da tutta la regione, delle autorità, delle forze dell’ordine, del parroco don Matteo Gattafoni, la famiglia di Sofia e il sindaco, si è svolta una cerimonia in forma ristretta e nel rispetto dei protocolli anticovid, per festeggiare l’arrivo di questo nuovo mezzo a cui è seguita la benedizione e una messa a cui tutti i volontari hanno partecipato. Antonio Tavani, sindaco di Fara San Martino, ha dedicato un pensiero particolare alla famiglia del pescarese Saturnino De Cecco: «Un gesto davvero generoso nei confronti della nostra comunità. Bravi Saturnino, Sheila e Nina che nel ricordo di Sofia, anche con questo dono, mantengono forte il legame con il paese natio. Siamo grati come comunità a Pegaso», ha detto il primo cittadino, «perché da decenni attraverso generazioni e generazioni di volontari che si susseguono, perpetuano il significato più vero dell'amore, del donarsi e del volontariato. Entrambi sono per noi esempi di attività e di sensibilità che non dovremmo mai dimenticare».

«Sapere che Sofia continuerà a essere di aiuto per il territorio, in particolare a quello di Fara San Martino a cui la nostra famiglia è molto legata, ci aiuterà a tenere vivo il suo ricordo», è questo il messaggio che Saturnino e Sheila De Cecco vogliono far arrivare all’intera comunità. «Viviamo in un territorio particolare, fatto di tante e diverse necessità, formato da piccoli paesi collinari e montani, molto spesso difficili da raggiungere. Queste necessità non sono sempre coperte dal servizio pubblico ed è qui che si colloca la forza del volontariato. La nostra associazione conta più di cento volontari distribuiti sulle quattro sedi di Altino, Civitella Messer Raimondo, Gissi e Fara San Martino; ci occupiamo di Protezione Civile e Assistenza Socio-Sanitaria».

 Pierangelo Belardi, presidente uscente della P.A. Pegaso o.d.v. ci parla della realtà che i volontari ogni giorno vivono con il loro impegno nel territorio e commenta così la donazione: “Con questa donazione l’associazione raggiunge un bel traguardo per aiutare a fare meglio e ad essere più vicini alla popolazione. Il mezzo donatoci resterà nella sede di Fara San Martino per volere della famiglia e sarà nostro impegno rispettare questa volontà. A tutti, va il nostro più grande è sentito grazie.” Il mezzo prenderà i colori della Pegaso, ma rimarrà sempre nel ricordo di Sofia De Cecco prendendo il suo nome per aiutare ogni giorno i volontari e le persone che hanno più bisogno. La Pubblica Assistenza Pegaso o.d.v., che nel 2022 arriverà al traguardo dei 40 anni di attività, è un’associazione di volontariato riconosciuta, iscritta al Runts ed aderente ad Anpas, già da questo mese è possibile tesserarsi come soci per l’anno 2022. Anche il presidente nazionale Anpas, dott. Fabrizio Pregliasco, non potendo partecipare ha tenuto comunque a condividere insieme all’associazione questo momento: “Un importante traguardo che testimonia la vitalità dell'associazione e che rafforza il legame tra i volontari e i cittadini della vostra comunità di riferimento.” La promessa di tutta l’associazione è che ci sarà sempre e continuerà su questa strada. Ci faremo stringere da Sofia in un abbraccio senza fine, ormai anche lei indossa i colori dell’Associazione ed è a tutti gli effetti una volontaria sarà sempre al nostro fianco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'auto per la Pegaso nel ricordo di Sofia De Cecco, figlia del pescarese Saturnino

IlPescara è in caricamento