Coronavirus, a Pescara è entrato in funzione il macchinario da 2.400 tamponi al giorno

Il dispositivo, acquistato dalla Asl pescarese, era arrivato al "Santo Spirito" alcune settimane fa ed è di produzione cinese ma con tecnologia americana

Il macchinario che consente di eseguire 2.400 tamponi al giorno per il Covid-19 (Coronavirus) è ufficialmente entrato in funzione nell'ospedale di Pescara ieri, giovedì 21 maggio.
Il dispositivo, acquistato dalla Asl pescarese, era arrivato al "Santo Spirito" alcune settimane fa ed è di produzione cinese ma con tecnologia americana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo tutti i collaudi e le prove eseguite adesso il macchinario è entrato in funzione e consentirà di eseguire un numero decisamente elevato di test essendo, tra l'altro, utilizzabile, con vari tipi di reagenti, come fa sapere Ansa Abruzzo.
"È uno strumento decisamente nuovo ed è uno dei pochi in grado di fare questo numero, dando la possibilità di non rimanere scoperti in materia di reagenti", dice il direttore dell'Unità operativa complessa di Microbiologia e virologia clinica a valenza regionale, Paolo Fazii, "siamo partiti con un numero basso di test, anche perché la richiesta in questo momento non è eccessiva. Man mano aumenteremo il numero di tamponi analizzati. Il macchinario consentirà di eseguire una mappatura del territorio e di sottoporre a tampone molte più persone, a partire dalle attività produttive e da tutti coloro che per lavoro o per contesto in cui vivono hanno continuato ad avere contatti con altre persone anche durante il lockdown". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Che paura la Pantafica! Storia della spaventosa leggenda abruzzese

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • È morto Antonello Luzi, volto noto delle tv private pescaresi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento