rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Lettere e pacchi mai consegnati anche in Abruzzo: Poste Italiane sanzionata dall'antitrust

Il difensore civico regionale Di Carlo ha commentato la notizia ricordando come la Regione abbia segnalato per mesi i disagi vissuti dai cittadini

L'antitrust ha sanzionato Poste Italiane per la questione del ritardo o mancata consegna di lettere e plichi ai cittadini, disagio vissuto anche da molti abruzzesi negli ultimi mesi. Lo ha fatto sapere il difensore civico regionale Fabrizio Di Carlo, che ha commentato la notizia ricordando che l'ente ha pià volte segnalato il disservizio alla direzione di Poste Italiane. In alcuni casi, soprattutto nei piccoli paesi, lettere e pacchi non sono mai stati consegnati o con ritardi notevoli ed assolutamente non giustificabili.

In questo quadro perviene la notizia che tali gravi disfunzioni sarebbero esistenti anche in relazione alla consegna delle raccomandate, persino in riferimento agli atti giudiziari. E restano nella memoria di ciascuno le file interminabili di persone dinnanzi gli uffici postali, nel periodo di lockdown, quando si è scelto di ridurre gli orari di apertura al pubblico anziché ampliarli ed evitare disagi e pericoli di assembramento.

Secondo l'avvocato, la massiccia pubblicità di prodotti di Poste Italiane per servizi diversi da quelli postali, potrebbe essere un chiaro segno che la società considera ormai marginale la sua storica e tradizionale attività istituzionale, ovvero la consegna di pacchi e corrispondenza assicurando un servizio indispensabile anche e soprattutto alle fasce più deboli ed anziane della popolazione.

Questo avviene nonostante la società stessa continui, apparentemente, a considerare l'attività di corrispondenza, pacchi e distribuzione tra i quattro servizi strategici erogati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettere e pacchi mai consegnati anche in Abruzzo: Poste Italiane sanzionata dall'antitrust

IlPescara è in caricamento