rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Attualità

Le famiglie con minori disabili esentate dal pagamento dei pasti a scuola

A deciderlo è stata un'apposita delibera approvata dalla giunta comunale di Pescara

Le famiglie con minori disabili (legge 104 del 1992) saranno esentate dal pagamento dei pasti a scuola.
È quanto ha deciso la giunta comunale di Pescara che ha approvato una delibera per l'esenzione.

L'atto è stato votato e approvato nella tarda mattinata di oggi, giovedì 22 settembre, dalla giunta Masci.

Dispone l’esenzione dal pagamento dei pasti a scuola per quelle famiglie residenti che abbiano un minore a carico in condizioni di disabilità (L.104/92). Il provvedimento interviene a integrare i precedenti atti relativi al servizio di refezione nelle scuole dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado (con tempo pieno e prolungato). «Il fine di questo atto dell’esecutivo», spiega il vicesindaco e assessore alla Pubblica Istruzione, Gianni Santilli, «è quello di tutelare le fasce sociali maggiormente vulnerabili. Ci tengo a sottolineare che l’intervento deciso dall’ente comunale non avrà riflessi significativi sulle entrate a bilancio in quanto il numero degli alunni in condizioni di disabilità non risulta impattante sul totale dell’utenza interessata, che è di circa 3.600 iscritti».

L’assessore alle Politiche per la disabilità Nicoletta Di Nisio evidenzia «come questa misura sia un’azione concreta che va incontro alle famiglie e che credo aiuti a non aggravare  il disagio economico che particolarmente in questo periodo in molti stanno vivendo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le famiglie con minori disabili esentate dal pagamento dei pasti a scuola

IlPescara è in caricamento