rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Fake news sul Coronavirus, la Asl di Pescara: "La diffusione di notizie false è un reato perseguibile penalmente"

Monito della Asl di Pescara che smentisce la circolazione di false notizie su whatsapp e sui social

La Asl di Pescara prende posizione contro le notizie false che in queste ore stanno letteralmente invadendo social network e chat whatsapp dei cittadini.

«Siamo venuti a conoscenza che stanno circolando inviti alla popolazione a non recarsi nell’ospedale civile di Pescara e in altre strutture private accreditate del territorio, sulla base di presunti contagi avvenuti con il trasferimento dall’ospedale di pazienti positivi al coronavirus», si legge in una nota appena diramata dalla direzione, «nello smentire tali notizie, in quanto assolutamente false e destituite di alcun fondamento, si ricorda che la pubblicazione o la diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico configurano un reato penalmente perseguibile».

Un avviso alla cittadinanza importante che sottolinea l’importanza di non veicolare attraverso chat e bacheche dei social notizie fornite da fonti non ufficiali poiché in questa fase delicata resta la necessità di garantire una comunicazione attenta e reale.

Come ricorda la stessa Asl, in caso di comparsa di sintomi, i cittadini sono tenuti ad avvertire immediatamente il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente al numero 333.6162872. In alternativa chiamare il 118.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fake news sul Coronavirus, la Asl di Pescara: "La diffusione di notizie false è un reato perseguibile penalmente"

IlPescara è in caricamento