Come gestire lo stress durante l’epidemia di coronavirus, i consigli dell'esperta

I problemi possono essere superati con piccoli accorgimenti. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Marta Di Meo, psicoterapeuta di Nocciano, attiva nel campo della divulgazione scientifica e del supporto psicologico per Covid-19

La dottoressa Marta Di Meo

In questi giorni l’Organizzazione Mondiale di Sanità e il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi hanno diffuso rispettivamente un breve testo e un vademecum con indicazioni su come gestire lo stress durante l’epidemia di coronavirus.

I problemi possono essere superati con piccoli accorgimenti. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Marta Di Meo, psicoterapeuta di Nocciano, attiva nel campo della divulgazione scientifica e del supporto psicologico per Covid-19. 

Dottoressa, cosa possiamo consigliare a chi sta affrontando questa quarantena improvvisa?

Innanzitutto possiamo dire che questa situazione sia completamente nuova per tutti e rappresenti una emergenza su tutto il territorio nazionale e non solo. Grazie all’Oms e all’Ordine degli Psicologi, abbiamo alcuni semplici suggerimenti sul come gestire e affrontare questa emergenza. Sintetizzandoli, possiamo elencare 5 semplici regole da seguire, in questi giorni di quarantena.

  1. INFORMAZIONI GIUSTE E IN QUANTITÀ LIMITATA

Innanzitutto è fondamentale non passare le giornate a seguire le news: bisogna scegliere una fonte attendibile di informazione e seguirla, per un tempo limitato durante l’intera giornata. Il “Bombardamento di informazioni” ci espone alle fake news, aggiunge la dottoressa Di Meo, e ci porta ad accumulare stress e tensioni, difficili da gestire. Quando siamo sotto stress produciamo più Cortisolo, l’ormone dello stress, che mantiene il corpo in iper-attivazione. Se questa situazione viene protratta nel tempo, abbiamo più difficoltà nel tornare ad un livello di attivazione nella norma e non riusciamo a gestire le nostre reazioni emotive.

  1. MANTENERE LA SOCIALITÀ

In questo periodo è normale sentirsi tristi, stressati, confusi, spaventati e arrabbiati ed un semplice ma efficace modo di affrontare la situazione può essere telefonare a persone care. Attualmente abbiamo a disposizione social e nuove tecnologie che ci vengono in aiuto per mantenere questa socialità con amici e familiari. Online stanno nascendo iniziative di vario genere: dal supporto psicologico all’aperiweb, un aperitivo via video call con gli amici. Tutto questo ci permette di sentirci più “uniti” nell’affrontare la situazione, poiché ci permette di rispondere al nostro bisogno di “relazioni interpersonali”, come ci ha insegnato lo psicologo Maslow. Si, dunque, al loro utilizzo.

  1. STILE DI VITA SANO E ATTIVITÀ FISICA

Nel documento, l’Oms suggerisce di mantenere uno stile di vita salutare «in termini di alimentazione, sonno, esercizio fisico e relazioni sociali» Suggerisce anche di «non gestire le emozioni fumando, bevendo alcolici o facendo uso di altre sostanze».

Mantenere uno stile di vita sano e fare movimento dentro casa (come ballare o fare sport) ci aiutano a preservare attivo il nostro corpo e a produrre le endorfine, responsabili del nostro benessere e della nostra felicità. Anche in questo caso possiamo “collegarci” e prendere spunto dalle varie attività proposte in rete: balli, esercizi specifici proposti dai Personal trainer, o semplicemente muoversi all’interno di casa, invece che rimanere a letto o sul divano.

  1. MANTENERE LA NORMALITÀ ATTRAVERSO LE ROUTINES

Spesso sento di persone che passano intere giornate in pigiama, a dormire sul divano. Cosa assolutamente sbagliata! Il nostro corpo ha bisogno delle “routines”: ha bisogno di mantenere inalterato il “ritmo sonno-veglia”, per cui è importante alzarsi, lavarsi e vestirsi come se si andasse in ufficio. Mantenere orari il più possibile simili a quelli che abbiamo normalmente, in modo da poter avere scandita la giornata  dai vari impegni. Questo vale anche (anzi, soprattutto!) se abbiamo dei bambini in casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  1. APPROFITTARE PER FARE COSE CHE ABBIAMO SEMPRE RIMANDATO

Approfittiamo di questo periodo per prenderci cura di noi stessi e per fare tutte quelle cose che abbiamo sempre rimandato e che non siamo riusciti a fare per mancanza di tempo. Guardare un film, leggere un libro, cucinare o prenderci cura del nostro corpo sono alcuni esempi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno scambio di sguardi e c'è il colpo di fulmine, l'appello di una ragazza pescarese alla ricerca del suo principe azzurro

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Gli auguri di Pep Guardiola e Manuel Estiarte ad un commerciante di abbigliamento di Pescara [VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento