Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Anche Bolognano piange Gino Strada: nel 2002 divenne cittadino onorario del paese [FOTO]

Il sindaco Di Bartolomeo lo ricorda come un "uomo di grande spessore, valoroso medico e padre di Emergency, sempre in prima linea per la tutela dei diritti delle persone più fragili"

Il sindaco di Bolognano, Guido Di Bartolomeo, e l'amministrazione comunale rivolgono un pensiero a Gino Strada, venuto a mancare questa mattina a 73 anni. Strada, infatti, era cittadino onorario del paese: il 16 dicembre 2002, nel corso di una cerimonia pubblica, gli furono consegnate simbolicamente le chiavi della città. Di Bartolomeo lo ricorda come un "uomo di grande spessore, valoroso medico e padre di Emergency, sempre in prima linea per la tutela dei diritti delle persone più fragili. La nostra Comunità ha attinto molto dai suoi insegnamenti e perde un grande esempio di vita. Sono questi gli uomini di cui abbiamo bisogno e di cui amiamo circondarci. Vogliamo ricordarlo con queste sue parole: i diritti degli uomini sono di tutti gli uomini, proprio di tutti. Sennò chiamateli privilegi".

Anche il gruppo consiliare Progetto Comune, con il capogruppo Antonio Di Marco, piange la morte di Gino Strada e auspica che l’attuale amministrazione "si attiverà per mantenere vivi memoria e pensiero del suo cittadino onorario, che con coraggio e perseveranza, attraverso l’impegno di Emergency a difesa dei più deboli, si è occupato di chi soffre e resta ai margini della società, rendendo alla comunità un servizio di crescita e miglioramento".

Gino Strada cittadino onorario Bolognano 2002

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Bolognano piange Gino Strada: nel 2002 divenne cittadino onorario del paese [FOTO]

IlPescara è in caricamento