menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strada dei Parchi replica a Toninelli: "L'autostrada A24-A25 è sicura"

La concessionaria delle due autostrade abruzzesi replica al ministro Toninelli che oggi ha parlato di situazione allarmante di alcuni piloni dei viadotti

«L’autostrada A24-A25 è sicura. Quello che manca sono i decreti per sbloccare i fondi per la messa in sicurezza antisismica».
Replica così Strada dei Parchi alle nuove dichiarazioni del ministro Danilo Toninelli che oggi ha parlato di condizione allarmante di alcuni viadotti

«In merito alle odierne dichiarazioni del ministro Toninelli circa il presunto stato di “allarmante degrado” dei piloni dei viadotti dell’autostrada A24-A25», si legge in una nota, «la società concessionaria Strada dei Parchi suggerisce la lettura del Report redatto dopo i sopralluoghi avvenuti nelle date del 12 settembre e dell’8 ottobre scorsi ed elaborato da un gruppo di specialisti che, su indicazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e in base alla nuova normativa, ha effettuato controlli e sopralluoghi sull’intero tracciato, arrivando alla  conclusione che “non è pregiudicata la stabilità e la sicurezza dell’opera nelle normali condizioni di servizio”. Ergo, l’autostrada è sicura, fatti salvi i rischi che possono derivare da possibili eventi sismici, cosa che rende necessari e urgenti – come reiteratamente chiesto dalla concessionaria e certificato dallo stesso ministero, lavori per la messa in sicurezza antisismica».

Strada dei Parchi sottolinea anche come manchino, a oltre un mese di distanza, i decreti relativi allo stanziamento dei fondi necessari per mettere in sicurezza antisismica la A24 e A25.
Parliamo dei «192 milioni inseriti nel “decreto Genova” e più volte annunciati dal titolare delle Infrastrutture. Risorse fin qui indisponibili in quanto, da un punto di vista tecnico, è venuta a mancare la rimodulazione dei fondi. E, in assenza di questa, la direzione competente del MIT si rifiuta di emanare i decreti di approvazione dei progetti, anche se già approvati in sede tecnica dal Provveditorato competente».

«Il risultato?», conclude Strada dei Parchi, «rinvio dell’inizio dei lavori, anche se nella zona il rischio sismico non aspetta i tempi della burocrazia. Nel frattempo, l’allarmismo ingiustificato ingenerato da parole irresponsabili e la comprensibile preoccupazione dell’utenza hanno fatto sì che negli ultimi giorni il traffico sull’autostrada sia diminuito del 7%».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento