Attualità

La Tua chiede di far passare lungo la strada parco i bus del servizio scolastico dell'area Pescara-Montesilvano

A farlo sapere è Gianfraco Giuliante, presidente della società regionale, che fa il quadro tenendo in considerazione le restrizioni imposte per il trasporto pubblico locale con l'emergenza legata al Covid-19

Gli autobus della Tua destinati ai servizi scolastici di trasporto pubblico potrebbero transitare lungo il tratto stradale Montesilvano-Pescara destinato alla filovia ovvero lungo la strada parco.
A farlo sapere è Gianfraco Giuliante, presidente della società regionale, che fa il quadro tenendo in considerazione le restrizioni imposte per il trasporto pubblico locale con l'emergenza legata al Covid-19.

Il presidente della Tua sottolinea come «gli indici di incarrozzamento di utenti, ridotti rispetto al 100%, richiedono di integrare i servizi scolastici con ulteriori corse che porteranno l’incremento di mezzi su strada nelle fasce orarie di punta di traffico veicolare, in misura stimabile intorno al +20% dei mezzi normalmente in circolazione».

«In tale scenario», spiega Giuliante, «che di certo contempla un ulteriore aggravio delle congestioni da traffico sulle strade di Pescara e Montesilvano, area di afferenza di studenti nel territorio del comune di Pescara da nord e dall’area vestina (Penne-Loreto-Collecorvino-Cappelle-Montesilvano via Vestina), si è valutato che una soluzione può essere attuata instradando una percentuale di circa il 30-35% dei mezzi sul tratto stradale tra via Marinelli (Montesilvano) e viale Leopoldo Muzii (Pescara) lungo il tracciato filoviario, aree già riconsegnate e nelle disponibilità dei rispettivi Comuni. La deviazione dovrebbe riguardare alcune delle corse scolastiche delle linee Penne-Pescara e determinate corse delle linee urbane che collegano Cappelle e Montesilvano a Pescara (linee 3-3/-38) le quali, avendo completato i carichi di passeggeri nelle fermate a monte di via Marinelli, possono non effettuare fermate sul tracciato filoviario ed effettuare fermate di sola discesa passeggeri dopo viale Muzii, in prossimità del terminal bus di Pescara».

Così conclude il numero 1 della Tua: «Lungo il tratto in cui la viabilità sarebbe riservata esclusivamente al transito dei mezzi pubblici, per una lunghezza di circa 5 km, si stima una riduzione dei tempi di percorrenza di circa 5-7 minuti su ciascuna corsa, potendo garantire in tali condizioni di viabilità una velocità commerciale raddoppiata rispetto alla velocità commerciale attuale che si attesta sui 16 km/h per i servizi urbani. Inoltre lungo il percorso in questione non saranno effettuate fermate per salita/discesa passeggeri. Le corse da instradare sul tracciato filoviario saranno effettuate esclusivamente con mezzi a metano, a basso impatto ambientale. Per garantire il transito in sicurezza e in conformità alle norme vigenti, risulta indispensabile adeguare la segnaletica orizzontale e verticale in corrispondenza di tutte le intersezioni stradali, adeguamento a cura delle amministrazioni comunali che sono proprietarie e gestori delle strade comunali. Si precisa che il cantiere del progetto relativo all’impianto di elettrificazione del tracciato a oggi non interferisce in alcun modo con la possibilità di utilizzo delle strade in parola. Questa è un’ulteriore proposta che ci permettiamo di suggerire ad adiuvandum rispetto ai tanti problemi che ci apprestiamo ad affrontare, e speriamo risolvere per la riapertura delle scuole. Siamo certi di una immediata disponibilità da parte delle istituzioni che vorranno favorire ogni processo di decongestione del traffico e di facilitazione nel duro lavoro che il Tpl si appresta a erogare in condizioni proibitive nei prossimi giorni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Tua chiede di far passare lungo la strada parco i bus del servizio scolastico dell'area Pescara-Montesilvano

IlPescara è in caricamento