Attualità Città sant'angelo

Accordo tra il Comune di Città Sant'Angelo e il Movimento Animalista Abruzzo per trovare casa ai cani vaganti

Attualmente i 4 zampe vaganti, una volta recuperati, vengono destinati al canile “La Rupe” di Civitella Casanova

Siglato un accordo tra il Comune di Città Sant'Angelo e il Movimento Animalista Abruzzo che ha come scopo quello di di trovare casa ai cani che vengono abbandonati o che girano sul territorio comunale angolano.
Attualmente i 4 zampe vaganti, una volta recuperati, vengono destinati al canile “La Rupe” di Civitella Casanova.

Ma una volta portati in questa struttura, si riscontrano molte difficoltà al fine dell’adozione, in quanto non vi è attiva una comunicazione efficiente e che possa divulgare tutte le notizie sull’animale.

Per questa ragione l'amministrazione comunale ha voluto instaurare una collaborazione con il Movimento Animalista della sezione Abruzzo, per cercare di trovare un affidamento ai cani recuperati che, nella maggior parte dei casi, restano rinchiusi a vita nel canile. L’accordo tra il sindaco, Matteo Perazzetti e Guido Mammarella, coordinatore regionale Abruzzo del Movimento, diretto a livello nazionale da Michela Vittoria Brambilla, prevede tre passaggi:

  • una volta recuperato un cane vagante sul territorio comunale, la polizia municipale comunicherà ai referenti di alcune associazioni di volontariato i dati del randagio recuperato, sesso, età presunta e con foto allegata.
  • le associazioni daranno immediata visibilità al randagio sulle proprie pagine social, molto seguite quotidianamente, e presentandolo in primo luogo come animale smarrito (spesso i cani privi di microchip sono comunque cani di proprietà, smarriti o allontanatisi perché mal custoditi): nella maggioranza dei casi, nel giro di poche ore viene individuato il proprietario. Qualora nessuno ne reclamasse la proprietà, le associazioni ne incentiverebbero una rapida adozione attraverso le proprie pagine social e la propria rete di collaborazione regionale con volontari e cittadini in cerca di un cane da adottare.
  • i responsabili o referenti delle associazioni parte di questo progetto, si recherebbero periodicamente in visita al canile “La Rupe”, su delega o permesso rilasciato dal Comune, per aggiornarsi periodicamente sullo stato dei randagi, scattare ulteriori fotografie, e in buona sostanza per aggiornare e “valorizzare” ulteriormente i loro profili sui social, a maggior incentivo di una pronta adozione.

Le associazioni di volontariato che si sono rese immediatamente disponibili alla gratuita collaborazione, sono le seguenti:

  • Leidaa (Lega Italiana per la difesa animali e ambiente)-Sezione Pescara con sede in via Campobasso 18, tel. 3701083848;
  • Animalisti Volontari Pescara con sede a Pescara, via San Donato 154/A, tel. 3282089127;
  • Associazione qua la zampa con sede a Roseto degli Abruzzi, via Marco Aurelio n.6), tel. 3288956565.

Esprime soddisfazione il primo cittadino: «Da quando sono nato, ho sempre avuto come compagni di viaggio, i miei cani. Ho un profondo rispetto per questi animali che, ogni giorno, ci dimostrano il loro affetto e la loro fedeltà. Sono in generale un amante degli animali e della natura, per questo ho profondamente a cuore il tema della salvaguardia ambientale e della lotta alla violenza sugli animali. Come Comune, abbiamo immediatamente accolto la proposta del Movimento Animalista, che ringrazio di cuore, perché vogliamo trovare una casa ai nostri amici che vagano nel territorio comunale angolano. Un progetto che porteremo sicuramente avanti e che, speriamo, dia anche gioia, amore e rispetto a tutti i cani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo tra il Comune di Città Sant'Angelo e il Movimento Animalista Abruzzo per trovare casa ai cani vaganti

IlPescara è in caricamento