rotate-mobile

VIDEO | Manifestazione di protesta del Comitato Bonifica Sostenibile contro la gestione del Consorzio: l'invito alla partecipazione

Agricoltura in rivolta contro le politiche europee, ma anche sul territorio continuano le battaglie con il Comitato che ha partecipato alla manifestazione degli agricoltori che hanno sfilato fino in piazza Unione per dire "no" alle normative Ue, annunciando anche la sua protesta contro il Consorzio di Bonifica Centro: appuntamento il 29 gennaio

C'è la battaglia contro le politiche europee, ma ci sono anche le battaglie sul territorio per l'agricoltura. Una di queste è quella che porta avanti il comitato Bonifica Sostenibile in merito ai problemi che vivrebbero gli associati a causa della gestione del Consorzio di bonifica centro. Presente alla mobilitazione organizzata dagli agricoltori che da giorni stazionano nell'area ex mercato della città e che oggi, venerdì 26 gennaio, hanno sfilato dall'ex Cofa fino in piazza Unione con una seconda protesta che partirà sabato 27 per arrivare a Montesilvano, il comitato nato a tutela degli associati delle provincie di Pescara e Chieti ha annunciato un'altra protesta: quella del 29 gennaio che si terrà a Chieti Scalo.

“Invitiamo tutta la cittadinanza a intervenire in supporto dell'agricoltura e in particolare per il problema merito a del Consorzio bonifica centro – dichiara l'avvocato Patrizia D'Agostino -. Sono due anni che ce ne occupiamo, due anni in cui nessuna istituzione ci ha degnato di alcuna considerazione. Solo noi cittadini possiamo risolvere i nostri problemi. Sono sette anni che l'ente non applica più la legge quindi le tariffe vengono stabilite in base alle necessità del momento e attualmente abbiamo un'incidenza di 270 euro a ettaro. Per non parlare – aggiunge – dei problemi dei piccoli proprietari, dei piccoli appezzamenti o anche semplici proprietari di immobili che si sono visti recapitare tasse ingiuste e immotivate”.

Quello che sarebbe in atto sarebbe dunque un attacco all'agricoltura su più fronti. Uno quello dei problemi sul territorio e l'altro quello legato alle politiche europee. “Sì – afferma D'Agostino - l'agricoltura è sotto attacco ed è importante che i cittadini lo capiscano perché è un comparto importantissimo per la nostra nazione. Se non esistiamo più noi agricoltori non esisterà più futuro per i nostri figli”.

“Purtroppo dobbiamo prendere atto che ci sono dei cambiamenti climatici in atto” aggiunge l'imprenditore di Loreto Aprutino Francesco Paolo Valentini associato del Comitato rispondendo sulla necessità dei sostegni che vanno garantiti al settore. “Temo che le prossime annate possano essere simili a quelle che abbiamo affrontato – aggiunge -. E' fondamentale che lo Stato e l'Europa inizi a intervenire ad aiutare la viticoltura e tutta l'agricoltura. Penso sia molto importante una corretta gestione delle acque perché sarà fondamentale per poter compensare e contenere i danni dei cambiamenti climatici. Faccio parte insieme ad altri colleghi del comitato Bonifica Sostenibile e con questo – rimarca – stiamo portando avanti una battaglia contro una pessima gestione del Consorzio”.

Proprio davanti alla sua sede arriverà la manifestazione del 29 gennaio organizzata a Chieti Scalo.

L'appuntamento per chi si muove a piedi è alle 10 in via Feltrino, mentre per i mezzi agricoli che seguiranno il corteo lungo viale Abruzzo è alla stessa ora davanti allo stadio Angelini.

Copyright 2024 Citynews

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Manifestazione di protesta del Comitato Bonifica Sostenibile contro la gestione del Consorzio: l'invito alla partecipazione

IlPescara è in caricamento