rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024

VIDEO | La denuncia del Pd: "Altro che sicurezza, il governo declassa la questura e da Masci solo promesse sulla polizia locale"

Il consigliere regionale Blasioli annuncia un'interrogazione del senatore Fina: "Sempre meno personale in questura e troppo poche le unità della Polstrada". "Bocciata" anche la giunta Masci dal capogruppo comunale Giampietro: "Cinque anni di marketing e non è stato neanche attivato il turno notturno"

Una perdita di personale del 15 per cento con gli agenti di polizia in forze alla questura passati da 330 a 280; una carenza di personale del 30 per cento tra le fila della polizia stradale e sulla polizia locale da parte dell'attuale amministrazione guidata da Carlo Masci solo “marketing”, ma nessuna azione concreta per aumentarne la presenza in città.

Due questioni, una di rilevanza nazionale e una di rilevanza locale, su cui critiche le sollevano il consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli e il capogruppo comunale del partito Piero Giampietro annuncia. Per quanto concerne il problema delle carenze di organico in questura è Blasioli ad annunciare un'interrogazione a firma del senatore dem Michele Fina; su ciò che invece sarebbe stato promesso dall'attuale giunta in campagna elettorale, ma non fatto, a intervenire è invece Giampietro.

Blasioli (Pd): "Il governo declasserà la questura di Pescara, ma i numeri sono già preoccupanti"

Per Blasioli è impensabile, così come previsto dal decreto del capo della polizia del 28 giugno 2022, il cosiddetto “Atto ordinativo unico” che la questura di Pescara sia inserita tra le 83 del modulo B e non tra le 23 principali d'Italia e sebbene questo entrerà in vigore nel 2025 il problema dei numeri sarebbe già preoccupante oggi, spiega raccogliendo anche i timori sollevati dai sindacati di polizia. Al contrario si dovrebbe non solo potenziare, ma tra le iniziative che intende sollecitare c'è anche quella di far avere un commissariato a Montesilvano.

“I cittadini di Pescara devono sapere che quando chiedono più sicurezza hanno davanti un governo nazionale che fa scelte con cui ci ha declassati”, dichiara rimarcando la perdita del 15 per cento di agenti di polizia. “Qualche giorno fa ho letto che arriveranno 12 nuovi agenti, ma anche in questo caso la cittadinanza deve sapere che solo nel 2023 ne sono andati in pensione 46 quindi, in realtà, ne rimpiazziamo solo 12. Chiediamo sempre alla polizia di essere un presidio sul nostro territorio, ma occorrono scelte a livello nazionale ed è per questo – continua – che abbiamo presentato un'interrogazione al ministro con il senatore Michele Fina che ha raccolto le nostre doglianze e quelle dei tanti poliziotti che ci hanno contattati”.

Non da meno sarebbe il problema legato alla polizia stradale con i sindacati che a dicembre avevano annunciato lo stato di agitazione e che pochi giorni fa del problema hanno parlato nell'incontro avuto con il prefetto Flavio Ferdani. “L'organico è inferiore del 30 per cento rispetto a quello necessario, ma il personale deve coprire anche il tratto autostradale che va da Ortona e San Benedetto con quindi anche la competenza di Chieti e Teramo in virtù di una precedente convenzione. Quest vuol dire – prosegue Blasioli – che mentre questi 93 chilometri vengono presidiati dalla polizia stradale di Pescara se succede un incidente qui devono andare le volanti che coprono già ampi quadranti e che quindi non si possono occupare di sicurezza”.

Giampietro (Pd) sulla polizia locale: "Cinque anni di 'marketing' della giunta Masci, ma nessuna azione concreta. Neanche il turno notturno è stato attuato"

Per quanto riguarda la polizia locale per Giampietro è stato solo “marketing” quello fato dalla giunta Masci in questi cinque anni. “Durante la campagna elettorale aveva chiesto punti mobili e di distaccamento, ma niente è stato fatto – dichiara -. I silos della stazione ferroviaria sono sostanzialmente chiusi e non sono quel luogo sicurezza che la giunta aveva preannunciato. È stato chiuso subito dopo il punto fisso di polizia locale così mai è stato fatto il posto fisso al mercato coperto pizza Muzii che pure è stata una grande battaglia del centrodestra e non dimentichiamo - aggiunge – che tutti questi punti sparpagliati in città non sono mai stati operativi, anzi in alcuni casi come nell'area di risulta, sono nel degrado. Dietro il marketing – dice ancora il capogruppo comunale del Pd - non è stata messa neanche in condizioni di fare turno notturno come invece in passato era stato fatto”.

Se il voto sulla sicurezza nei confronti della giunta Masci è “insufficiente”, rimarcano Blasioli e Giampietro, al sindaco chiedono comunque di combattere con loro per evitare la riorganizzazione e il declassamento della questura soprattutto nell'ottica della Nuova Pescara. Non solo, conclude il consigliere regionale, nelle intenzioni c'è anche quella di “sollecitare l'apertura di un commissariato a Montesilvano, le cui funzioni sono alternative e non in concorrenza con quelle già assicurate dai carabinieri”.

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

VIDEO | La denuncia del Pd: "Altro che sicurezza, il governo declassa la questura e da Masci solo promesse sulla polizia locale"

IlPescara è in caricamento