rotate-mobile

VIDEO | Inaugurata via Piero Angela, il sindaco: "Parcheggi e una nuova viabilità, la città cresce nella maniera giusta"

La mattina di sabato 2 dicembre il taglio del nastro della nuova arteria che unisce viale Marconi a viale Pindaro e di Largo Fratelli Di Bartolomeo. A gennaio, annuncia l'imprenditore Di Carlo, iniziano i lavori per la realizzazione dello studentato da 48 metri

Inaugurata via Piero Angela, la nuova strada che collega viale Marconi a viale Pindaro e viceversa. L'intitolazione, spiega il sindaco Carlo Masci, è stata decisa proprio perché l'arteria arriva direttamente nel luogo della conoscenza e cioè l'università Gabriele D'Annunzio. Una strada realizzata grazie alla convenzione stipulata con il privato nell'area dell'ex di Bartolomeo (da oggi Largo Fratelli di Bartolomeo), dove è stato realizzato un nuovo supermercato e dove nascerà lo studentato da circa 300 posti letto alto 48 metri i cui lavori partiranno a gennaio 2024. Una cessione che per il pubblico si è tradotta nella realizzazione della strada, ma anche di 90 parcheggi a disposizione della cittadinanza.

L'intitolazione a Piero Angela e i parcheggi di Largo Fratelli di Bartolomeo: il nuovo tassello di viale Marconi

Al taglio del nastro fatto dal sindaco Carlo Masci erano presenti diversi rappresentanti della giunta comunale, ma anche Claudio Di Bartolomeo e Isaia Di Carlo che dell'area privata è oggi proprietario e che ha sottoscritto l'accordo con l'amministrazione.

Proprio la questione parcheggi, sottolinea Masci, è uno degli elementi su cui l'amministrazione ha puntato: circa 170 quelli realizzati tra i pubblici e i privati riservati al supermercato. Un lavoro completato nei tempi stabiliti grazie anche al privato. “I tempi biblici – dichiara il sindaco – non ci appartengono. Siamo persone del fare che arrivano all'obiettivo. C'è anche un'attività commerciale significativa che darà vitalità a questa zona”, aggiunge. Gli chiediamo quindi se forse la presenza di un punto vendita così grande non rischi si sacrificare le tante piccole botteghe che caratterizzano quella zona di Porta Nuova a due passi dallo stadio o se, al contrario, le due realtà a suo parere possano convivere.

“Io penso che possano e debbano convivere. Questo è il mondo nuovo che si sta costruendo: la sfida è sulla qualità dei prodotti. Certamente Pescara è una città in grado di affrontare questi processi rigenerativi e non li deve affrontare come successo 40 anni fa quando la zona di Porta Nuova che era una grande zona di commercio all'ingrosso non è riuscito a vincere quella sfida – risponde Masci -. Oggi invece la sfida della bellezza, delle città nuove, della qualità dei servizi e della qualità dei prodotti credo possa creare un equilibrio con il negozio di vicinato. Questa non è una grande distribuzione – sottolinea – è una distribuzione di prossimità sotto un determinato standard di metri quadri. Questa convivenza noi dobbiamo accompagnarla perché i processi evolutivi non si subiscono ma si accompagnano”.

Una strada utile quella di via Piero Angela che anche grazie a quei parcheggi, aggiunge il sindaco, “darà linfa vitale a tutta la zona”. Per l'amministrazione l'ennesimo tassello al progetto di viale Marconi aspramente contestato e su cui il consiglio di Stato sarà chiamato a esprimersi a inizio 2024. “Su viale Marconi – dice ancora Masci – ho trovato un progetto che prevedeva due corsie preferenziali che abbiamo realizzato per favorire il mezzo pubblico. C'è stata molta contestazione perché i processi di cambiamento sono sempre molto complicati. Avevamo collegato a questo intervento anche la realizzazione di parcheggi che oggi in questa zona sono notevolmente aumentati. Credo siano almeno il doppio di quelli tolti su viale Marconi. Noi siamo molto attenti alle istanze del territorio e cerchiamo le soluzioni ai problemi che si presentano”.

In merito all'intitolazione il primo cittadino rimarca come Angela sia stato “un grande divulgatore scientifico del nostro secolo. Ha fatto crescere la qualità della conoscenza del nostro Paese ed era giusto intitolargli una strada che è quella che arriva all'università”.

Il sindaco Carlo Masci con Claudio Di Bartolomeo

Il nuovo studentato, l'imprenditore Di Carlo: "Primo nella graduatoria nazionale per ottenere il finanziamento

Di qualche settimana fa la notizia del permesso di costruire per lo studentato sviluppatosi alla fine in altezza: 48 i metri complessivi spiega Isaia Di Carlo. “Lo studentato avrà circa 300 posti letto e si estenderà in altezza dato che avevamo pochi spazi rimasti vista l'importantissima cessione fatta al pubblico che è stata di circa il 48 per cento dell'area. I lavori – annuncia – partiranno a gennaio e dureranno 24 mesi. Abbiamo dovuto aspettare le graduatorie nazionali perché il Fondo Campus che gestirà lo studentato voleva essere certo di rientrare nei finanziamenti pubblici. Siamo molto contenti del fatto che il progetto – sottolinea – abbia ricevuto molti plausi a livello nazionale risultando primo in graduatoria tra gli studentati da finanziare”.

Sarà quindi il Fondo Campus a occuparsi della gestione probabilmente attraverso convenzioni con l'università “come fa in tutta Italia perché gestisce studentati da Torino a Palermo”, rimarca Di Carlo specificando che oltre ai posti letto lo studentato sarà dotato di molte aree comuni: dalla biblioteca alle aree ricreative e fino alle sale studio perché pensato per creare vita di comunità.

Il sindaco sui lavori fatti e in corso: "Pescara sta crescendo in maniera giusta"

“Pescara – riprende Masci parlando non solo della nuova strada, ma anche degli altri interventi che si stanno portando avanti - sta crescendo nella maniera giusta. Gli imprenditori investono in questa città, aprono le attività commerciali e diventano sempre più performanti perché molte si stanno rigenerando. Gli spazi pubblici sono belli e questa è l'altra grande sfida: creare le condizioni per cui chi deve scegliere la città dove lavorare scelga la nostra città perché è una città che ha una digitalizzazione di altissimo livello, luoghi belli dove poter vivere il tempo libero che sarà sempre più libero”. “Vogliamo che chi viene a Pescara trovi una città sempre più ospitale e accogliente e in grado di offrire spazi per fare attività commerciali e lavorare”.

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

VIDEO | Inaugurata via Piero Angela, il sindaco: "Parcheggi e una nuova viabilità, la città cresce nella maniera giusta"

IlPescara è in caricamento