rotate-mobile

VIDEO | Primo colpo di benna ai ruderi di via Benedetto Croce, il sindaco: "Dopo sessant'anni ricuciamo un altro pezzo della città"

Avviato il cantiere per l'ampliamento del tratto stradale che collega a via Vespucci, la soddisfazione di Masci che parla di ennesimo intervento "inimmaginabile reso possibile da un'amministrazione che le cose le fa"

“Un altro sogno che si avvera. Un sogno che è andato avanti per circa 60 anni perché in questa zona per sessant'anni si parlava di aprire questa strada che collegava lo stadio al fiume passando per via Vespucci. Ora ci siamo finalmente: abbatteremo questi ruderi che creavano un degrado notevole. È un altro pezzo della città che si ricuce”. Queste le parole con cui il sindaco Carlo Masci ha anticipato il primo colpo di benna che lui stesso ha voluto dare ad un dei fabbricati di via Benedetto Croce che, una volta abbattuto, comporterà l'allargamento della strada per un migliore e più scorrevole collegamento con via Vespucci dove sarà realizzata una rotatoria. L'intervento prevede un investimento di 2miloni 77mila euro.

Un intervento che rientra nell'ambito del progetto di riqualificazione pensato in vista della realizzazione della nuova uscita porto dell'asse attrezzato.

Quegli edifici ricorda il sindaco, sono stati espropriati per poter andare avanti con il progetto “e quando abbiamo chiamato i proprietari dopo tanti anni erano increduli. Pensavano che non sarebbe mai avvenuto, ma questa è l'amministrazione che fa diventare le cose impossibili possibili e le realizza. L'ennesimo intervento migliorativo ribadisce il sindaco citando tra quelli compiuti e in fase di ultimazione tra cui la realizzazione del parcheggio sulla riviera nord con l'abbattimento dei fabbricati ex Enaip, l'abbattimento dei fabbricati di via Lago di Borgiano, l'avviato cantiere per la demolizione del Ferro di Cavallo e la realizzazione dei primi due lotti della cosiddetta strada Pendolo “con cui abbiamo collegato i quartieri periferici al centro. È una città che cambia e si evolve nonostante il momento storico difficile. Questo vuol dire buona amministrazione, operare con gli assessori, i consiglieri comunali e tutta la squadra amministrativa raggiungendo risultati inimmaginabili fino a qualche tempo fa e che oggi si concretizzano per il godimento della città e il miglioramento di Pescara in generale”.

Il render del nuovo incrocio tra via Benedetto Croce e via Vespucci

Solo una parte dell'intervento che interesserà la zona, specifica il sindaco: l'asfalto e i marciapiedi saranno rifatti su tutta via Benedetto Croce con anche, assicura, la piantumate altre alberature nelle asole dove oggi mancano. Quello di via Vespucci è un grande viale alberato e a Masci chiediamo se il verde sarà preservato visto che il cantiere appena aperto comporta l'ampliamento della strada. “Il verde aumenterà – afferma -. Inseriremo nuove piantumazioni perché per questo siamo seguiti contestualmente dalla sovrintendenza e dagli agronomi. Decide chi ha competenza – aggiunge -, evitiamo di far parlare tanta gente che dice cose senza sapere neanche cosa dice”.

“Quella avviata – dice ancora il primo cittadino – è un'operazione complessiva di legalità, di cambiamento e di completamento per aver una città più moderna e sostenibile. E che la nostra sia una città sostenibile lo dimostra il fatto che abbiamo avuto ancora una volta la Bandiera Blu che non viene assegnata solo per il mare pulito, ma è l'affermazione di trentadue parametri di sostenibilità ambientale”.

Il cantiere partito avrà tempi brevi assicura il sindaco. “Fra quattro mesi avremo la strada e il nuovo collegamento”, a meno del maltempo sottolinea dato che “avremmo dovuto iniziare una ventina di giorni fa, ma con la pioggia è stato impossibile. Oggi intanto – conclude Masci – diamo il primo colpo di benna”.

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento