rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Primo successo stagionale per l'Under 17 sotto età della Curi

I 2006 allenati da mister Schiazza vincono a Silvi e lasciano l'ultimo posto: "Una bella iniezione di fiducia, vogliamo centrare la salvezza continuando a crescere e lavorare sulle nostre idee"

Primo successo stagionale per l’Under 17 sotto età della Curi. Nello scontro diretto sul campo del Silvi, i ragazzi di Stefano Schiazza hanno portato a casa un rotondo 1-6 dal valore doppio: da una parte, valorizza i primi mesi di lavoro del progetto della società, rivolto al futuro e alla crescita dei ragazzi del 2006 in un torneo durissimo come il girone C del torneo regionale U17; dall’altra, consente ai ragazzi della Curi di lasciare l’ultimo posto (4 punti, finora un pareggio e una vittoria) proprio al Silvi, mettendo un mattoncino per la salvezza nella categoria d’elite.

Tra poche settimane inizierà infatti la seconda fase della stagione. Le prime quattro faranno la corsa per il titolo regionale, le altre – dalla quinta in giù – lotteranno per la vittoria della Coppa Abruzzo e per la salvezza: solo l’ultima retrocede nel campionato provinciale.

“La vittoria a Silvi? Per noi vale come essere stati primi in classifica per un giorno”, è il racconto di mister Schiazza. “Negli spogliatoi abbiamo riso e scherzato. E’ stata la nostra domenica magica. Nella prossima giornata, invece, parleremo seriamente, perché ci attende una gara difficile contro il 2000 Calcio Montesilvano”.

Un mese e mezzo senza campionato, a causa del covid, poi il ritorno alle partite che contano festeggiato con la prima vittoria:“Abbiamo ricominciato con il piede giusto. Da parte mia la voglia non è mai mancata, ci siamo allenati anche in sette, otto o dieci. Siamo andati in campo ogni giorno con la massima determinazione da gennaio ad oggi. Questa vittoria è un’iniezione di fiducia per tutti. A livello psicologico ha un valore importantissimo. Una sensazione nuova per tutti, che ci stimola in vista della parte più importante della stagione. Si rischia di abituarsi a perdere, e non è bellissimo”.

Da fine dicembre a metà febbraio: quant’è stata dura la gestione del gruppo in questo periodo? “Abbiamo perso un ragazzo in questa sosta causata dal Covid, per il resto il gruppo ha tenuto. Ma è stata dura, i contagi, il rispetto del protocollo, la prudenza delle famiglie: tutto ha concorso a frenare il nostro lavoro”.

Dopo la prima vittoria stagionale, quali obiettivi si pongono i ragazzi dell’Under 17 della Curi? “Proseguiamo con il lavoro avviato mesi fa: voglio trasmettere ai ragazzi la mia idea di calcio, l’unica strada per la loro crescita. A livello di risultati, spero di non arrivare ultimo in classifica. Ma non farò le barricate per portare via punticini. A costo di pagare alcuni errori, punterò a far crescere i miei ragazzi da qui alla fine giocando e lottando con le nostre idee per centrare la salvezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo successo stagionale per l'Under 17 sotto età della Curi

IlPescara è in caricamento