rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Calcio Stadio / Viale V. Pepe, 41

Bubù vive: la Curva Nord ricorda Marco Mazza a 13 anni dalla scomparsa [FOTO]

I supporter biancazzurri hanno diviso in due l'intero settore esponendo cartoncini che recavano i colori sociali della squadra, e sollevando al contempo 4 grosse lettere che andavano a comporre, appunto, il nome "Bubù"

Bella e suggestiva la coreografia della Curva Nord allestita ieri sera allo Stadio Adriatico di Pescara, prima del posticipo della Serie B contro  la Cremonese, per ricordare il tifoso Marco Mazza, meglio noto come Bubu', scomparso 13 anni fa.

I supporter biancazzurri hanno diviso in due l'intero settore esponendo cartoncini che recavano i colori sociali della squadra, e sollevando al contempo 4 grosse lettere che andavano a comporre, appunto, il nome "Bubù". 

Non è mancato uno striscione che recitava: "10-01-2006/10-01-2019. Continua a guidarci". Ricordiamo che la Curva Nord è stata intitolata proprio alla memoria di Mazza.

Striscione Marco Bubù 2-2-2

Terminata la commemorazione, si è poi giocata la partita. Nel primo tempo è da segnalare solo il colpo di testa di Mogos, che al 41' ha mancato di poco lo specchio della porta facendo temere per le sorti della gara. Il Delfino ha giocato con sufficienza, arrivando all'intervallo sul pareggio a reti bianche.

Il risultato non è riuscito a sbloccarsi neanche nella seconda frazione e così, al fischio finale, l'undici di Pillon ha racimolato appena un punto portandosi a 33 lunghezze e mantenendo di conseguenza la terza posizione in classifica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bubù vive: la Curva Nord ricorda Marco Mazza a 13 anni dalla scomparsa [FOTO]

IlPescara è in caricamento