Altro

Pallanuoto, il Pescara vince di misura in casa della Cesport: 13-12

Settimo successo stagionale per i ragazzi di coach Di Fulvio. Ora la sosta pasquale, poi alla ripresa doppio appuntamento alle Naiadi contro il Bari e (nel recupero) contro la C.N. Salerno

Settima vittoria per il Pescara Pallanuoto, che s’impone nella vasca della Cesport per 12-13 dopo una partita dalle mille emozioni. La seconda volta alla Scandone è quella giusta per portare a casa i tre punti, ma che sofferenza per i ragazzi di Di Fulvio. L’ottimo avvio, con i biancazzurri capaci di arrivare sul +5, non basta per mettere in ghiaccio la gara: la Cesport rientra prepotentemente nella seconda parte, tanto da colmare il gap e mettere il naso avanti sul 12-11. A questo punto arriva ancora una volta la reazione del Pescara, che pareggia subito con Mancini, prima della rete decisiva siglata da Di Fulvio, oggi autore di una cinquina. Alla fine il risultato sorride ancora una volta ai pescaresi: adesso c’è la sosta pasquale, poi alla ripresa doppio appuntamento tra il 23 e il 24 aprile, sempre alle Naiadi, prima con il Bari e poi nel recupero contro C.N. Salerno.

Partenza sprint dei biancazzurri che segnano con De Vincentiis, Giordano e due volte con Di Fulvio, prima della rete locale di Bouchè su rigore. Ancora in gol il Delfino con De Vincenttiis, risponde Femiano, ma Giordano e Cipriani ristabiliscono le distanze. Dopo l’intervallo lungo la Cesport rientra in partita con un break di 4-0 siglato da Minervino, Alessandro Esposito, Bouchè e ancora Minervino. Mister Di Fulvio chiama time-out e al ritorno in vasca Micheletti e De Vincentiis trovano la via della rete, prima delle marcature di Alessandro Esposito e Di Fulvio su rigore. L’ultimo tempo lo apre Femiano, replica Di Fulvio, ma Bouchè, la doppietta di Dario Esposito e Minervino portano per la prima volta avanti la Cesport. Mancini non ci sta e impatta, poi Di Fulvio trova il gol-vittoria.  

“Ci portiamo a casa i tre punti, che sono la cosa più importante, ma dispiace quando ci complichiamo la vita da soli” dice a fine gara mister Di Fulvio. “Anche oggi abbiamo fatto rientrare in partita l’avversario: purtroppo non abbiamo ancora quella ferocia per assestare il colpo del ko, ma questo deve essere uno stimolo collettivo per migliorare”. E ancora: “Prima del derby ho visto tanta tensione, dopo invece è arrivata troppa euforia. Dobbiamo imparare a gestire meglio queste sensazioni. Nel frattempo ci godiamo quest’altra grande gioia”.  

Il tabellino

PARZIALI: 1-4, 1-3, 5-3, 5-3

CESPORT ITALIA: Torti, Printsios, Di Peso, Errichiello, Bouchè (3), Esposito A. (2), Corcione, Esposito D. (2), Pasquariello, Femiano (2), Minervino (3), Capitella. All. Gagliotta

PESCARA PALLANUOTO: Morretti, Mancini (1), Cipriani (1), Di Fulvio (5), De Luca, Furio, Giordano (2), Cerasoli, Micheletti (1), De Vincentiis (3), Pelliccione, Di Cecco, Castagna, Di Cecco. All. Di Fulvio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, il Pescara vince di misura in casa della Cesport: 13-12
IlPescara è in caricamento