rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Politica

"Nell'accordo Regione Abruzzo-Trenitalia inaccettabile aumento del costo dei biglietti", l'accusa del Pd

A lanciare l'accusa sono Daniele Marinelli, segretario regionale del Partito Democratico, e Saverio Gileno, segretario regionale dei Giovani Democratici

«Il pesantissimo incremento dei costi dei biglietti e degli abbonamenti previsto dall'accordo siglato tra la Regione Abruzzo, guidata dal presidente Marco Marsilio, e Trenitalia desta forte preoccupazione, in particolare tra i tanti fruitori del trasporto ferroviario. Si parla di un incremento del 35% nei prossimi 10 anni, con un impatto diretto su studentesse e studenti, lavoratrici e lavoratori e pendolari. Una scure nei confronti delle tante e dei tanti abruzzesi che si muovono sui mezzi del trasporto pubblico, il cui utilizzo andrebbe invece incentivato».
Questo quanto rilevano Daniele Marinelli, segretario regionale del Partito Democratico, e Saverio Gileno, segretario regionale dei Giovani Democratici.

Marinelli e Gileno poi proseguono: «Questa ennesima cattiva notizia per l'Abruzzo si aggiunge al taglio di 350 milioni di euro alla linea adriatica dell'alta velocità previsto dalla Manovra, allo stralcio dal Pnrr del finanziamento per la velocizzazione della linea Pescara-Roma e altri importanti progetti per la nostra regione. In questo modo l'Abruzzo rischia di rimanere isolato, penalizzato dalle politiche infrastrutturali e di mobilità, carenti e sbagliate, adottate da questa destra. Respingiamo fermamente queste scelte, che danneggiano la qualità della vita e l'accessibilità del territorio. L'Abruzzo ha urgente bisogno di un Governo regionale che investa in mobilità e infrastrutture, pilastri fondamentali per il progresso e la coesione sociale. La nostra regione non può permettersi di rimanere indietro».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nell'accordo Regione Abruzzo-Trenitalia inaccettabile aumento del costo dei biglietti", l'accusa del Pd

IlPescara è in caricamento