menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato 3 settembre flash-mob "Salviamo gli Alberi" in Piazza Sacro Cuore

L'accusa del Coordinamento: "Gli altri Comuni usano l'approccio "terminale" usato dall'amministrazione di Pescara esclusivamente come primo screening per capire se ci sono criticità sottoponendo poi gli alberi che mostrano problemi a valutazioni strumentali"

Sabato 3 settembre alle ore 16:30 si terrà un flash-mob in piazza Sacro Cuore per dire no al taglio degli alberi a Pescara.

L'iniziativa verrà presentata questa mattina di fronte a Palazzo di Città (nell'area della fontana al centro di piazza Italia) durante una conferenza stampa in cui il Coordinamento Salviamo gli Alberi parlerà anche delle "incredibili informazioni che stanno emergendo dal confronto tra quanto fanno gli altri Comuni italiani, dal più piccolo al più grande, e l'attività svolta dal Comune di Pescara che sta portando all'abbattimento di oltre 100 grandi alberi", si legge in una nota.

Da un'analisi di decine di casi, spiega il Coordinamento, "emerge che gli altri Comuni usano l'approccio "terminale" usato dall'amministrazione di Pescara esclusivamente come primo screening per capire se ci sono criticità sottoponendo poi gli alberi che mostrano problemi a valutazioni strumentali dal costo irrisorio rispetto al valore economico, sociale e ambientale di grandi piante (tanto che spesso lo fanno direttamente su tutti gli alberi)".

Durante la conferenza stampa si ripercorrerà l'iter di affidamento della consulenza che sta portando ad affidamenti dei lavori in somma urgenza, con tutto quello che ne consegue dal punto di vista amministrativo: il Coordinamento parla di "confronto impietoso" dalla comparazione tra gli altri Comuni italiani e quello di Pescara sull'analisi di stabilità delle piante.

"La routine è l'analisi strumentale, dal costo di pochi euro per albero, che a Pescara viene negata. E' come operare un malato grave fermandosi allo stetoscopio quando si potrebbe fare almeno una radiografia (se non la TAC)", conclude il Coordinamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento