Ecosistema Urbano 2020, Pescara terzultima nella classifica dei capoluoghi stilata da Legambiente

La fotografia scattata prende come parametri di riferimento smog, trasporti, rifiuti e rete idrica

La città di Pescara si classifica solo al terzultimo posto nella classifica Ecosistema Urbano 2020 stilata da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ore riguardo ai risultati in tema ambientale dei capoluoghi di provincia.
La fotografia scattata prende come parametri di riferimento smog, trasporti, rifiuti e rete idrica, come riferisce l'Adnkronos.

Trento, Mantova e Pordenone in testa alla classifica dei capoluoghi italiani per performance ambientali.

In fondo alla classifica generale si trovano Pescara, Palermo e Vibo Valentia. Il capoluogo abruzzese, terz'ultimo in graduatoria, non risponde da due anni alle domande di Legambiente. Ne emerge un'Italia a due velocità: una più dinamica e attenta alle nuove scelte urbanistiche, ai servizi di mobilità, alle fonti rinnovabili, alla progressiva restituzione di vie e piazze ai cittadini, alla crescita degli spazi naturali. Un'altra (la nostra città rientra in questa) più statica con un andamento troppo lento nelle performance ambientali delle metropoli soprattutto sul fronte smog, trasporti, raccolta differenziata e gestione idrica. 

«L'Europa», afferma Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente, «ha destinato al nostro Paese 209 miliardi di euro, una cifra molto importante che non potrà non riguardare le aree urbane, utili anche per il raggiungimento degli obiettivi Onu sullo sviluppo sostenibile al 2030. È qui infatti che si gioca una partita fondamentale per fronteggiare le tre crisi attuali, l'emergenza sanitaria, economica e climatica, e per vincere la sfida della modernizzazione del Paese. I dati contenuti in questa edizione di Ecosistema Urbano, relativi al 2019 e quindi ad una situazione pre-pandemia, ne sono la testimonianza più evidente. L'Italia non può mancare questa occasione irripetibile per rendere le nostre città più moderne, sostenibili e sicure. Dopo decenni di discussioni, analisi dei problemi e definizione della loro soluzione come abbiamo fatto con questo rapporto annuale, ora abbiamo la possibilità di risolverne una gran parte grazie alle risorse europee».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abruzzo zona rossa: ecco l'elenco delle attività che rimarranno aperte

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

Torna su
IlPescara è in caricamento