Offerte di lavoro

Siglato l’Accordo Bilaterale Regione-Provincia, riparte il Fondo Sociale Europeo

Previste opportunità per disoccupati, cassaintegrati, donne, giovani, svantaggiati e tessuto produttivo. Ora la Provincia diventa Organismo Intermedio e può attuare nuove iniziative di politica del lavoro per tutto il 2013 investendo oltre 2.500.000 euro di fondi comunitari

Antonio Martorella

L’Autorità di Gestione FSE Abruzzo, Germano De Sanctis, e il dirigente del settore Lavoro della Provincia di Pescara, Tommaso Di Rino, hanno siglato stamane l’Accordo Bilaterale per il biennio 2012-2013 del PO FSE, in virtù del quale la Provincia diventa Organismo Intermedio e può attuare nuove iniziative di politica del lavoro per tutto il 2013 investendo a vantaggio del territorio pescarese oltre 2.500.000 euro di fondi comunitari.

Previsti interventi per il rafforzamento dei servizi pubblici per l’impiego di orientamento e preselezione del personale; la realizzazione di 7 corsi di riqualificazione per adulti e svantaggiati; l’attuazione di 240 tirocini formativi per giovani, donne e svantaggiati; l’avvio di una Dote individuale per la formazione e la ricollocazione di percettori di ammortizzatori sociali; il finanziamento di voucher di conciliazione per donne e di voucher di alta formazione per giovani universitari; il finanziamento di formazione continua per lavoratori, manager e imprenditori. Soddisfatto l’assessore provinciale al Lavoro e Formazione, Antonio Martorella

“Si tratta di un traguardo importante. Il nostro impegno è stato costante e ha raggiunto risultati concreti: con il precedente PO FSE abbiamo aiutato oltre 5000 persone e circa 2000 aziende. Diffonderemo informazioni dettagliate su tutti gli interventi in programma nella quarta edizione di Pescaralavoro, il 30 e 31 maggio in Piazza Salotto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siglato l’Accordo Bilaterale Regione-Provincia, riparte il Fondo Sociale Europeo

IlPescara è in caricamento