Abruzzo, credito e banche: per la Cna imprese al collasso

Una morsa senza scampo, che sta strangolando lentamente ma inesorabilmente le piccole imprese abruzzesi. E' il quadro fornito dalla Cna commentando i dati riguardanti il credito concesso e i pagamenti in sospeso

Niente credito dalle banche, pagamenti ritardati soprattutto dagli Enti Pubblici.

E' il preoccupante quadro mostrato dalla Cna Abruzzo commentando i dati sul credito concesso dalle banche abruzzesi alle piccole imprese.

In Abruzzo c'è stata una contrazione molto pesante, pari a circa 503 milioni di euro, dato peggiore negli ultimi 10 anni. I dati mostrano fra l'altro un calo nelle liquidità messe a disposizione dalle banche, che interessa anche le piccole banche locali. Nonostante la media sia stata inferiore rispetto a quella nazionale, anche questi istituti hanno iniziato a restingere le concessioni. Tra i territori, la provincia di Pescara è quella che ha manifestato i dati più allarmanti: -222 milioni di euro, con Teramo (-136), Chieti (-106) e L’Aquila (-39) attestate su quote più modeste.

Problemi anche per le banche stesse, con un aumento dei tassi d'interesse e del credito in sofferenza. Le imprese, inoltre, si trovano a dover fare i conti con i crediti non saldati che aumentano vertiginosamente, in quanto non ricevono quanto dovuto in tempi ragionevoli.

"Con le altre associazioni d'impresa abbiamo chiesto alla Regione - che si è impegnato direttamente con il presidente Chiodi davanti ai componenti del Patto per lo sviluppo - di utilizzare 24 milioni di fondi Fas per il sostegno all'attività dei confidi.
Mentre per altri 18, disponibili sul Por-Fesr, si è in attesa di uno sblocco dopo una vertenza giudiziaria. Forse, senza voler fare processi a nessuno, se queste somme fossero già state messe a disposizione del mondo delle imprese, non ci troveremmo oggi di fronte a dati così negativi sul credito
" dichiara il direttore regionale della Cna Di Costanzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento