Wwf: "Pescara tra le città più inquinate d'Europa per le PM10"

L'associazione ambientalista lancia l'allarme sullo stato di salute del capoluogo adriatico: "Sostanze che causano la morte". Le situazioni più critiche si sono registrate in viale Bovio e via Sacco

E' allarme inquinamento a Pescara, i cui livelli dell'aria «dovrebbero far scattare l'allarme per la salute dei cittadini. Le persone risultano esposte a sostanze che causano gravissimi danni alla salute, fino alla morte». A lanciare l'allarme è il Wwf, che ha presentato un apposito dossier, dal quale emergono dati tutt'altro che rassicuranti. Al 9 dicembre i dati ARTA indicano un numero di sforamenti della soglia di legge per le centraline ben superiore a quello massimo di 35 volte. A Spoltore sono 115 giorni, in viale Bovio a Pescara sono 54 e in via Sacco, sempre a Pescara, 37.

«Il nostro documento - spiega Augusto De Sanctis - contiene precisi riferimenti alle più recenti valutazioni scientifiche esistenti sulla pericolosità delle singole sostanze immesse in atmosfera a Pescara e sul loro impatto sulla salute. L'Apat (ora Ispra), studiando il legame tra inquinamento atmosferico e mortalità in 13 città italiane, ha stabilito che il 9% della mortalità, per tutte le cause, della popolazione oltre i 30 anni di età è causata dall'inquinamento da PM10. L'Oms stima che per ogni aumento di 10 microgrammi/mc nella concentrazione di PM10 si ha un aumento della mortalità dello 0,6%. Uno studio scientifico sull'effetto dell'esposizione al PM10 dei bambini ha stabilito un aumento della mortalità post-neonatale del 5%».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo. Nel dossier del Wwf si parla anche del +32% di mortalità infantile nell'area di Pescara. I numeri confermano in maniera incontrovertibile che il capoluogo adriatico è tra le città più inquinate d'Europa per le PM10, uno degli inquinanti più pericolosi per la salute umana. C'è da riflettere su questi dati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Che paura la Pantafica! Storia della spaventosa leggenda abruzzese

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento