menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggiatrice irregolare aggredisce gli agenti della Polfer, arrestata

La donna viaggiava sul regionale Termoli-Pescara con un biglietto non obliterato e con un cane, senza museruola, per il quale non aveva acquistato il biglietto

Resistenza, violenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale, e interruzione di pubblico servizio. Sono i reati di cui deve rispondere una 42enne tossicodipendente residente a Bologna ma di fatto senza fissa dimora, che il personale della Polizia ferroviaria ha arrestato a Pescara, con non poca difficolta'.

La donna, ieri, viaggiava sul regionale Termoli-Pescara con un biglietto non obliterato e con un cane, senza museruola, per il quale non aveva acquistato il biglietto. Quando il capotreno le ha fatto presenti le irregolarita', la donna ha reagito inveendo (prendendosela anche con un viaggiatore), fino a quando il treno si e' fermato a Fossacesia (Chieti) e il capotreno ha chiesto aiuto a carabinieri e polizia.

Dopo 50 minuti, non essendo intervenuto nessuno, il treno ha ripreso la corsa e, una volta a Pescara, la donna (isolata in una carrozza) e' stata fatta scendere dal personale della Polfer, contro il quale ha lanciato il cane, un meticcio di mezza taglia.

Per ostacolare gli agenti ha fatto di tutto, cercando di morderne uno, e ha perfino urinato negli uffici della polizia tirado fuori dagli slip il libretto sanitario del cane, affidato poi alla Asl. E' stata sottoposta a consulenza psichiatrica e poi arrestata. E' al carcere di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento