Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Montesilvano / Via Ludovico Ariosto

Via Ariosto: scatta lo sgombero del "ghetto" degli extracomunitari

Firmata dal sindaco Maragno la storica ordinanza che dopo anni di degrado e microcriminalità porterà allo sgombero delle palazzine attorno ai Grandi Alberghi

Grave pericolo per l'incolumità pubblica e per gli occupanti degli edifici, sia dal punto di vista igienico-sanitario che strutturale. Con queste motivate ragioni, il Sindaco Francesco Maragno ha firmato l'ordinanza di sgombero delle palazzine "Tillia" e "Viola" di via Ariosto, in passato fatte oggetto di accurate ispezioni da parte degli operatori della Polizia Locale, Comando dei Carabinieri di Montesilvano, Asl di Pescara e Vigili del Fuoco.  

Gli immobili dei due edifici sono abitati da molti cittadini extracomunitari. E' stato imposto ai proprietari degli stabili di non utilizzare e tanto meno concedere in locazione a terzi in quanto tutti gli appartamenti risultano inagibili. L’ordinanza di sgombero si affianca ad un secondo atto che impone la rimozione dei rischi derivanti dalle parti pericolanti.I destinatari dovranno fornire attestazioni tecniche riguardo la tipologia e la consistenza delle problematiche e le conseguenti opere di ripristino e risanamento che verranno poste in essere. Infine dovranno essere rimossi anche tutti i rifiuti nella parti comuni del condominio.

BLITZ INTERFORZE IN VIA ARIOSTO

Già nel corso del sopralluogo avvenuto qualche settimana fa erano stati rimossi oltre 20 quintali di materiali di vario genere, tra arredi, televisori materassi e biciclette, abbandonati lungo la strada. Ora saranno necessari diversi giorni per raggiungere tutti i proprietari individuati che dovranno dare seguito all'ordinanza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Ariosto: scatta lo sgombero del "ghetto" degli extracomunitari

IlPescara è in caricamento