rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Uomo trovato morto in strada a L'Aquila: fermate due persone, si tratterebbe di una rapina finita male

Omicidio preterintenzionale e rapina pluriaggravata i reati ipotizzati. I due avrebbero incontrato il 60enne di origine sarda. Quindi la discussione e i colpi forse fatali: questo lo stabilirà l'autopsia. L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di venerdì 22 marzo in centro, nel giorno del compleanno della vittima

+++ Aggiornamento +++

Fermate due persone dalla polizia per la morte del 60enne di origine sarda trovato senza vita venerdì 22 marzo in via Fortebraccio a L'Aquila: era il giorno del suo compleanno. A riportare la notizia è l'agenzia LaPresse.

Omicidio preterintenzionale e rapina pluriaggravata i reati ipotizzati nei confronti dei due uomini rintracciati la mattina di sabato. Avrebbero precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Secondo una prima ricostruzione degli investigatoti intorno alle 17 di sabato in piazza Bariscianello i due avrebbero incontrato la vittima imboccando con lui via Fortebraccio. Dopo qualche metro sarebbe iniziata la discussione sfociata nell'aggressione "fatale". A quanto pare mentre uno degli indagati raccoglieva un sasso, poi non utilizzato, l'altro avrebbe improvvisamente colpito la vittima prima con un violento calcio al fianco sinistro e poi con un violentissimo pugno al volto che ne ha provocato la caduta, lasciando il 60enne privo di sensi per poi rubargli quando c'era nelle tasche.

La vittima risiedeva nella frazione di Tempera, nei moduli abitativi provvisori realizzati dopo il terremoto del 2009 per ospitare i terremotati. Sul corpo è stata disposta l'autopsia. A coordinare le indagini il pubblico ministero Giudo Cocco.

****

Un uomo è stato trovato morto in via Fortebraccio in centro a L'Aquila intorno alle 18 di venerdì 22 marzo. Sarebbe morto a seguito di una rissa. Le indagini sono affidate alla polizia. A riportare la notizia è l'agenzia Adkronos.

Tutto sarebbe scaturito da una lite iniziata ai piedi della scalinata della basilica di San Berardino. Tre i giovani coinvolti secondo una prima ricostruzione. Una violenta discussione sfociata in violenza fisica. Un calcio avrebbe raggiunto l'uomo di origine sarda, ma che vive nel capoluogo abruzzese e poi trovato morto. Ricevuto il colpo si sarebbe allontanato, ma fatti pochi passi sarebbe crollato a terra ormai privo di vita. 

Sul posto è giunta la polizia che ha subito avviato le indagini. Sul luogo si sono recati anche il questore, il magistrato di turno e il medico legale. Il decesso potrebbe essere anche dovuto a un infarto. Al momento tutte le piste sono aperte per ricostruire i fatti, determinare le cause della morte e quelle della violenta lite che secondo altre fonti di agenzia, coinvolgerebbe cittadini stranieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo trovato morto in strada a L'Aquila: fermate due persone, si tratterebbe di una rapina finita male

IlPescara è in caricamento