Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Traffico di droga fra Abruzzo e Campania: 11 arresti nell'operazione "The uncle"

I Carabinieri di Chieti hanno sgominato un fiorente traffico di stupefacenti fra l'Abruzzo e la Campania, localizzato in particolare nell'area metropolitana fra Pescara e Chieti. Undici le persone arrestate

I Carabinieri di Chieti hanno sgominato un fiorente traffico di stupefacenti fra l'Abruzzo e la Campania, localizzato in particolare nell'area metropolitana fra Pescara e Chieti.

L'operazione, illustrata questa mattina dai militari teatini, è stata denominata "The Uncle" ovvero "lo zio", in quanto il presunto capo dell'organizzazione criminale che faceva arrivare in zona cocaina ed hashish veniva chiamato così dai suoi acquirenti.

Si tratta di Antonio Tarroni, 51 anni, originario del veneto, residente a Pescara ma domiciliato a Casal di Principe. Tarroni faceva da tramite fra le due regioni, trasportando regolarmente grandi quantitativi di stupefacenti. L'uomo nel 2009 fu fermato dai Carabinieri all'uscita dell'autostrada mentre aveva con se 2,5 kg di cocaina.

Da lì sono partite le indagini, che hanno utilizzato anche le intercettazioni telefoniche, dalle quali è emerso come gli arrestati ed indagati parlassero in codice sia per quanto riguarda gli ordini degli stupefacenti, sia per gli appuntamenti per le consegne.

Arrestati anche: E.V51 anni. F.L 39 anni, M.L 52 anni, A.S. 22 anni. Ai domiciliari P.T 43 anni, L.C. 44 anni, G.C. 37 anni, L.D. 50 anni, G.L e G.G.

Elvira Visconti, 51 anni, Francesco Leuzzi, 39 anni, Mirko Lezzi, 52 anni, Alfredo Straccialini, 44 anni. Agli arresti domiciliari, invece, Paolo Tonti, 43 anni, Leonardo Canova 44 anni, Gianluca Castellani, 37, Lucio Damiani, 50 anni, Gianni Liani e Giovanni Gifuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga fra Abruzzo e Campania: 11 arresti nell'operazione "The uncle"

IlPescara è in caricamento