rotate-mobile
Cronaca Castellamare

Tesatura cavi filovia, Mascia diffida Gtm e Balfour Beatty

Il sindaco ha inviato una diffida formale a non procedere con l'opera di tesatura dei cavi sino a quando l'ingegner D'Aurelio non avrà avuto modo di esaminare tutta la documentazione

Una diffida formale indirizzata alla Gestione Trasporti Metropolitani e alla Balfour Beatty a non procedere con l’opera di tesatura dei cavi sino a quando il Capo Dipartimento del Settore Lavori pubblici del Comune di Pescara, l’ingegner D’Aurelio, non avrà avuto modo di esaminare tutta la documentazione inerente il rispetto dei parametri di sicurezza del cantiere, arrivata all’Ufficio Protocollo del Comune solo stamane, e non avrà avuto modo di esprimere un parere consapevole e informato.

E’ quella che il sindaco Mascia ha inviato alla Gtm e alla Balfour Beatty in riferimento all’inizio ormai imminente, preannunciato per lunedì 19 maggio, della tesatura dei cavi elettrici necessari per il transito dei filobus.

“A fronte della data annunciata – spiega Mascia – ho chiesto nei giorni scorsi alla Gtm di inviarmi un piano della sicurezza del cantiere, visto che lo stesso all’improvviso non ha più richiesto la chiusura delle strade che incrociano via Castellamare-strada parco, come sostenuto inizialmente. Ma solo oggi abbiamo ricevuto al Protocollo la documentazione che lunedì provvederemo a trasmettere al dirigente competente per la verifica di fattibilità. Sino a quando non avremo quel parere ho diffidato la Gtm e l’impresa dal procedere, rinnovando l’appello al buon senso, visto che ormai manca veramente solo un mese al pronunciamento del Tar sul ricorso amministrativo presentato dai cittadini”.

Mascia ha incontrato, questa mattina, una delegazione dei cittadini componenti il Comitato ‘No Strada-Parco’, che vede anche la presenza di Loredana Di Paola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tesatura cavi filovia, Mascia diffida Gtm e Balfour Beatty

IlPescara è in caricamento