Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Centro

Notte di Natale di follia in centro: sfascia albergo e picchia poliziotti, arrestato

Notte movimentata in pieno centro dove un 23enne pescarese ha prima danneggiato la hall dell'Albergo Corso dopo aver tentato di rapinare il titolare, e poi ha aggredito a calci e pugni gli agenti

Una notte movimentata e di follia in pieno centro per un 23enne pescarese pregiudicato arrestato per entata rapina, danneggiamento aggravato su di un bene dello Stato, resistenza e lesioni a P.U. Erano circa le 3 di notte quando la Volante è intervenuta dopo la segnalazione di un violento litigio davanti all'Albergo Corso di Corso Vittorio Emanuele, dove un giovane stava sfasciando a calci e pugni la hall dell'albergo.

Una volta sul posto, gli agenti sono stati aggrediti dal Barbetta che ha prima preso a calci e pugni l'auto di servizio danneggiandola, e poi ha picchiato e ferito i due poliziotti. Il titolare ha riferito che il giovane aveva preso una camera d'albergo pagandola regolarmente, ma verso le 3 è sceso completamente ubriaco brandendo due bottiglie di vetro vuote ed intimandogli di ricevere il denaro presente in cassa. Oltre ad aver danneggiato l'ingresso dell'albergo, il 23enne ha anche tappato il lavandino con un asciugamano provocando gravi danni al sistema idraulico. Ora si trova in carcere in attesa del processo per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di Natale di follia in centro: sfascia albergo e picchia poliziotti, arrestato

IlPescara è in caricamento