rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Spoltore

Scuole a Spoltore, ecco la mappa completa delle delocalizzazioni

Tutto parte dai lavori di miglioramento sismico che interessano la scuola primaria e dell'infanzia di Santa Teresa e la scuola media 'Dante Alighieri' di Via Montesecco

Il suono della prima campanella ha ormai i giorni contati e a Spoltore ci si prepara a tornare in classe. A causa dei lavori di miglioramento sismico che interessano la scuola primaria e dell’infanzia di Santa Teresa e la scuola media ‘Dante Alighieri’ di Via Montesecco, da lunedì 14 settembre gli alunni devono necessariamente frequentare i primi mesi dell’anno scolastico in altre sedi.

“Un’operazione particolarmente articolata, che coinvolge due scuole, 38 classi e circa 800 studenti. La delocalizzazione è stata decisa dall’Amministrazione comunale, di concerto con le istituzioni scolastiche e gli enti sovracomunali, tenendo in considerazione le esigenze della scuola e delle famiglie - ha sottolineato il sindaco Luciano Di Lorito - In tal modo, abbiamo evitato ad esempio i doppi turni, senza per questo compromettere l’attività didattica e formativa. Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per l’ottima riuscita dei vari trasferimenti, tra i quali gli amministratori comunali, i dipendenti, le autorità scolastiche. Si tratta di un’organizzazione complessa, che va gestita con la collaborazione e la massima comprensione di tutti. E il risultato finale sarà più che positivo, dal momento che tra pochi mesi Spoltore avrà tre nuove strutture idonee e sicure”.

Ecco nel dettaglio il quadro di questa momentanea sistemazione. Gli alunni della scuola media vengono ospitati nella sede di Via Passolanciano, a Pescara. Le classi della scuola primaria di Piazza Marino di Resta, invece, sono state dislocate nel modo seguente: le prime B e C, le seconde B e C e le terze A, B e C (in tutto sette) vanno nella scuola edile di Via Prati, a Pescara; tre classi quarte vengono spostate a Caprara e tre quinte nella sede della Direzione Didattica, in Via Alento a Santa Teresa; le classi prima e seconda a tempo pieno sono ospitate presso la scuola primaria di Spoltore (Via G. Di Marzio).

Nei giorni scorsi sono iniziati i lavori di messa in funzione del nuovo plesso di Via Saline. Tali interventi dovrebbero concludersi entro il 30 ottobre, salvo imprevisti, e consentire così la sistemazione di sette classi. La riconsegna parziale dell’edificio di Piazza Marino di Resta, invece, avverrà il 20 settembre, a causa di un rallentamento dei lavori, e così gli allievi dell’infanzia ritarderanno di una settimana l’inizio del nuovo anno scolastico.

Ecco come è stato organizzato il servizio di trasporto scolastico. Sono stati istituiti due punti di raccolta per gli studenti della scuola media, che devono raggiungere la sede di Via Passolanciano, a Pescara: uno in Via Montesecco, davanti ai cancelli dell’edificio scolastico (dove sono in corso i lavori di adeguamento sismico) e l’altro alla fermata del Parco di Piazza Marino di Resta, a Santa Teresa. La partenza dei pullman in entrambi punti è prevista per le ore 7.15. Al termine delle lezioni gli stessi pullman attenderanno i ragazzi, in Via Passolanciano, alle ore 12.55.

Per gli utenti che risiedono nelle zone lontane dai centri abitati i mezzi di trasporto pubblico caricheranno gli alunni nelle solite fermate, che abitualmente effettua la Spoltore Servizi. Per gli allievi della scuola primaria è stato istituito un punto di raccolta nella fermata del parco in Piazza Marino di Resta. La partenza dei pullman che raggiungeranno la scuola di Caprara, la sede di Via Prati a Pescara e il plesso di Spoltore Capoluogo è prevista per le ore 8,10. Il ritorno è fissato alle ore 13.30, nelle fermate davanti alle scuole. Anche in questo caso, gli utenti che risiedono nelle zone lontane dal centro abitato di Santa Teresa possono prendere il pullman nelle solite fermate dello scuolabus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole a Spoltore, ecco la mappa completa delle delocalizzazioni

IlPescara è in caricamento