rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Ricatti a luci rosse: confermata condanna per Ernani Barretta

La Corte d'Appello de L'Aquila, ha confermato la sentenza di condanna di primo grado per Ernani Barretta, l'uomo di Pescosansonesco accusato di aver ricattato Susanne Klatten, azionista Bmw, per alcuni incontri a luci rosse

Confermata la condanna ad Ernani Barretta a sette anni e sei mesi di carcere per truffa aggravata. La Corte d'Appello de L'Aquila, infatti, ha confermato quanto stabilito in primo grado dal Tribunale di Pescara.

L'uomo, proprietario dell'agriturismo di Pescosansonesco "Rifugio Valle Grande" è accusato di aver ricattato Susanne Klatten, azionista Bmw in merito ad alcuni incontri sessuali avuti con il gigolo Helg Sgarbi, già detenuto in Germania dove deve scontare sei anni. Sgarbi aggianciava le "vittime", donne facoltose straniere, mentre Barretta filmava i rapporti. Quest'ultimo dovrà anche risarcire la donna con 7 milioni di euro, e con oltre 2,4 milioni di euro le altre vittime.

Probabilmente l'avvocato di Barretta farà ricorso in Cassazione. Respinte le richieste del Pm di Pescara Varone relative all'assoluzione della moglie e dei figli di Barretta e della moglie di Sgarbi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricatti a luci rosse: confermata condanna per Ernani Barretta

IlPescara è in caricamento