rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Pescara, tossicodipendente minaccia carabinieri e passanti con una siringa e li aggredisce

Momenti di tensione ieri pomeriggio a Pescara, dove un 33enne di Roseto, pregiudicato e tossicodipendente, ha minacciato ed aggredito i carabinieri ed i passanti, fra cui una donna con un bambino, brandendo una siringa

Momenti di tensione ieri pomeriggio a Pescara. Un 33enne di Roseto, U.B, è stato arrestato dai carabinieri in quanto ha prima minacciato, e poi aggredito, i carabinieri che lo hanno fermato per un controllo.

L'uomo era in possesso di alcune dosi di stupefacente e di una siringa usata. Innervosito dal controllo, ha tentato la fuga e quando è stato raggiunto ha minacciato brandendo la siringa i carabinieri ed i passanti. I militari sono riusciti a fermarlo, e l'uomo li ha aggrediti cercando di colpirli. A pochi passi c'era una signora con un bambino di pochi anni seduto ad una fermata dell'autobus.

Per fortuna l'episodio si è concluso senza conseguenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, tossicodipendente minaccia carabinieri e passanti con una siringa e li aggredisce

IlPescara è in caricamento