Pescara, picchia il padre per mesi: arrestato ex tossicodipendente

Un 36enne pescarese è stato arrestato dai carabinieri in quanto responsabile di maltrattamenti, aggressioni e pestaggi ai danni del padre. L'arrestato, in cura psichiatrica, ora si trova ai domiciliari in una clinica

Per mesi ha pestato a sangue il padre, rendendo la vita di quest'ultimo un inferno. Per questo, un 36enne pregiudicato è stato arrestato dai carabinieri di Pescara con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

L'arrestato, un ex tossicodipendente in cura per problemi psichiatrici, picchiava il padre per qualsiasi motivo: bastava un semplice gesto o uno sguardo per innescare la furia violenta, con calci, pugni, posate ed oggetti lanciati in aria.

Il padre si è rivolto ai carabinieri, esasperato dal comportamento del figlio, che ora si trova agli arresti domiciliari presso una clinica di igiene mentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento