Cronaca

Pescara, estate all'insegna dell'emergenza alghe

Continua l'emergenza alghe, favorita dalle alte temperature dei giorni scorsi e dall'alto tasso di umidità. Ieri decine di sacchi sono stati rimossi dalla riviera nord e sud

Ancora emergenza alghe a Pescara.

Le alte temperature dei giorni scorsi e il tasso d'umidità notturna sopra la norma ha favorito la formazione continua di uno strato di alghe spesso 80 centimetri con la rimozione di decine di sacchi sia lungo la riviera nord che lungo la riviera sud.

Lo ha fatto sapere l'assessore Del Trecco, sottolineando come gli operatori di Attiva siano intervenuti tempestivamente e sono pronti alle prossime emergenze, considerando l'arrivo della nuova ondata di caldo africano.

"La zona completamente ricoperta dalle alghe è stata quella compresa tra gli stabilimenti balneari Le Nereidi e Onda Blu, dove addirittura abbiamo trovato uno strato di alghe di 80 centimetri di spessore che i singoli concessionari non sarebbero mai riusciti a rimuovere da soli. Altra zona problematica è stata quella compresa tra gli stabilimenti Lido Azzurro e Le Canarie" ha detto l'assessore che ha fornito i contatti utili per gli operatori del mare, ovvero fax 085/4311485, mail di servizio clienti@attiva-spa.it, numero mobile 346/8691007.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, estate all'insegna dell'emergenza alghe

IlPescara è in caricamento