rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Riviera Sud

Bufala dell'onda anomala di feci, infuriati i balneatori: "Il mare è pulito"

I balneatori di Pescara, soprattutto quelli della riviera sud, protestano per la notizia diffusa nelle ultime ore riguardante la presunta onda anomala di feci lungo la riviera sud. "Basta bufale e denigrazioni"

Stop alle bufale e notizie diffamatorie nei confronti del mare cittadino. A parlare sono i balneatori pescaresi, tramite la Sib Confcommercio dopo la notizia circolata negli ultimi giorni riguardanti una presunta onda anomala di feci che avrebbe investito i bagnanti lungo la riviera sud.

A diffondere la notizia "Pescara Mi Piace" chiedendo un intervento immediato della Guardia Costiera e dell'Arta temendo un possibile blocco del depuratore ed un conseguente sversamento di liquami in mare. Ma poche ore dopo proprio la Guardia Costiera ha smentito quest'ipotesi, in quanto si trattava di feci di cavallo che erano stati portati sulla battigia della riviera sud a defecare.

I commenti dei balneatori infuriati

Sono gli stessi balneatori a parlare: "Andrea Lancia – Stabilimento Mila – Pescara Sud: “Prima di ingenerare allarmi di questo tipo bisogna informarsi bene su quello che sta accadendo. L’economia cittadina non può essere danneggiata da interventi fatti senza l’approfondimento dovuto. Tra l’altro mai come quest’anno le spiagge sono piene e stiamo ricevendo continui complimenti per la qualità delle acque e per i servizi offerti".

Anna Di Davide – Stabilimento L’Adriatica – Pescara Centro: “Mai come quest’anno il mare è pulito e cristallino come attestato sia dalle analisi che dalle tante persone che ogni giorno fanno il bagno e confermano la qualità del mare. Si vede che gli interventi effettuati hanno dato risultati anche se non bisogna abbassare la guardia e continuare con gli ulteriori interventi previsti per rendere la qualità delle acque ancora migliore. Non è possibile continuare a subire continui attacchi all’economia turistica, finalmente in ripresa, basati su fatti non approfonditi che inducono un provocato allarme ingiustificato. Non mi interessano le polemiche politiche, ma queste sono persone che non vogliono bene a Pescara, e lo dico da cittadina prima che da balneare.”

REVOCATI I DIVIETI DI BALNEAZIONE

Paolo Farchione – Stabilimento La Capponcina – Pescara Nord: “Grazie alla ritrovata qualità delle acque abbiamo recuperato tanta clientela che arriva sulle nostre spiagge dall’entroterra anche utilizzando gli accordi messi in piedi dall’associazione con Trenitalia e Tua. E’ innegabile che gli interventi fatti con l’attivazione del DK15 stiano dando risultati visibili da tutti, come attestato dai commenti di coloro che fanno il bagno. Non è possibile che tutti questi sforzi fatti per rilanciare il turismo e l’intera economia cittadina vengano messi a repentaglio da allarmi ingenerati senza un dettagliato accertamento dei fatti. Come Associazione stiamo valutando come difendere la nostra immagine da attacchi di questo tipo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufala dell'onda anomala di feci, infuriati i balneatori: "Il mare è pulito"

IlPescara è in caricamento