rotate-mobile
Cronaca Centro / Piazza Primo Maggio

Niente eventi in città per la Festa del 1° maggio

Critiche di Casciano (Pd). Per la prima volta in dieci anni a Pescara non è stato organizzato nulla per celebrare la giornata dei lavoratori: "Mascia è troppo preoccupato a promuovere la sua sbiadita immagine"

Per la prima volta in dieci anni, cioè almeno da quel 2004 in cui il grande ospite fu Lucio Dalla, a Pescara non sarà organizzato nessun evento o concerto per celebrare la Festa dei Lavoratori. Una decisione che fa ancora più rumore se si considera che nella vicina Montesilvano alcuni commercianti, riuniti in apposita associazione, faranno venire Fabio Concato a suonare davanti alla piazza della stazione, mentre a Chieti Scalo, Atri, Lanciano e Dragonara sono previsti happening musicali anche con ospiti noti.

In piazza Marconi, a Chieti Scalo, ci saranno Rocco'n'Rollo e Piero Mazzocchetti, ad Atri il chitarrista degli Après La Classe Alex Ricci. Sulla questione è intervenuto polemicamente il segretario cittadino del Pd, Stefano Casciano.

“Pescara - scrive Casciano in una nota - dimentica di celebrare la festa dei lavoratori, una delle giornate più significative per la storia dei diritti umani, quella in cui, appunto, si commemora l'impegno del movimento sindacale ed i traguardi raggiunti in campo economico e sociale dai lavoratori. Ogni angolo della città dovrebbe, dunque, essere vestito a festa il 1° maggio, specie in un momento come questo, quando la parola lavoro ha assunto un significato delicatissimo e particolare per molti pescaresi e non solo".

Casciano precisa che, visto anche il periodo di crisi, "non c’era bisogno di organizzare concerti o invitare grandi artisti, ma ciò che contava era non lasciar scorrere inosservata questa festività. Bisognava organizzare iniziative forti, convegni e dibattiti sul tema, e invece il centrodestra pescarese, esattamente come quello nazionale, ha dimostrato di non dare la minima attenzione a un tema tanto delicato".

"Forse Mascia e i suoi - conclude Casciano - sono troppo preoccupati di promuovere la loro sbiadita immagine con iniziative stile “Veline” che non di celebrare la festa dei lavoratori”. Di sicuro questa "mancanza" dimostra che da sempre la Festa del 1° maggio ha, purtroppo, una connotazione politica, quando ovviamente non dovrebbe essere così.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente eventi in città per la Festa del 1° maggio

IlPescara è in caricamento