menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monte Morrone: 4 escursionisti pescaresi salvati dall'elicottero del 118 e dal soccorso alpino

Quattro escursionisti del Pescarese, in difficoltà sul Monte Morrone, sono stati recuperati e portati in salvo dall'elisoccorso con a bordo gli uomini del soccorso alpino

Sono stati recuperati e soccorso dall'elicottero del 118 con a bordo gli uomini del soccorso alpino quattro escursionisti del Pescarese in difficoltà durante un'escursione sul Monte Morrone. Dopo aver perso il sentiero per colpa della nebbia, uno di loro è rimasto ferito ad un ginocchio, ed il gruppo ha dovuto attendere l'arrivo nel faggeto di località Forchetta dei soccorritori, ad oltre 1.500 metri d'altitudine.

Sono stati gli stessi escursionisti, fra i 21 e 44 anni, a dare l'allarme chiamando i carabinieri che hanno girato il caso al soccorso alpino di Sulmona-Alto Sangro, uscito subito da Passo San Leonardo con una squadra a piedi per individuare l’esatta posizione dei dispersi.

Proprio la fitta nebbia ha impeto anche all'elicottero di avvicinari, ma nel tardo pomeriggio la situazione è migliorata ed i quattro sono stati trasportati in elicottero a valle. Il ferito al ginocchio è stato trasportato in ospedale per le cure del caso, ma le sue condizioni non sono preoccupanti.

Il racconto di uno degli escursionisti, che critica il Cai per la mancanza di segnali:

Ci siamo discostati dal sentiero in un momento di un banco di nebbia e man a mano, nonostante io avessi l'orologio Gps con la traccia del sentiero scaricato, non siamo riusciti a riallacciarci, andando in direzione Sulmona. I soccorritori sono stati davvero disponibili, bravi e professionali, ma il reale problema del Morrone e delle nostre montagne è che i segnali Cai sono davvero poco visibili e poco numerosi lasciando spesso e volentieri gli escursionisti, anche i più esperti come me, in balia di stessi. Non è un caso se sono andato in ogni montagna dolomitica o austriaca anche con gruppi numerosi e non ho mai avuto problemi. È un altro mondo dove ti rendono la montagna fruibile e soprattutto sicura

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento