Cronaca

Minacce ed estorsione ad un imprenditore: arrestato pescarese

Un 59enne pescarese. D.A.A, è stato arrestato dalla Squadra Mobile con l'accusa di estorsione e tentata violazione di domicilio aggravata. Ha minacciato un imprenditore lancianese che aveva con lui un debito di gioco

L'arrestato

Un 59enne pescarese. D.A.A, è stato arrestato dalla Squadra Mobile con l'accusa di estorsione e tentata violazione di domicilio aggravata.

L'uomo, infatti, è accusato di aver minacciato ed estorto denaro per oltre 50 mila euro ad un imprenditore lancianese che aveva un debito di gioco. L'arrestato in passato era già stato coinvolto in un'indagine su bische clandestine e gioco d'azzardo.

L'imprenditore ha sporto denuncia alla Polizia, raccontando di essere stato minacciato con una pistola, o di essere stato seguito dall'arrestato anche nei pressi del suo ufficio.

Inoltre, a fine luglio il malvivente si è presentato a casa della vittima forzando il cancello e, armato di manganello, ha cercato di sfondare la porta, minacciandolo mentre in casa c'erano anche la moglie ed il figlio.

Sul posto era intervenuta la Polizia di Lanciano.

Ora l'arrestato si trova in carcere

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce ed estorsione ad un imprenditore: arrestato pescarese

IlPescara è in caricamento