menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Merce avariata e non tracciabile: sequestri e denunce in due negozi del centro

Operazione della Polizia Municipale di Pescara che ha sequestrato 33 kg di dentice avariato messo in vendita in un negozio di via Piave, ed un magazzino in via Mazzini dove erano stoccati prodotti alimentari senza tracciabilità

Importante operazione della Polizia Municipale di Pescara, che ha eseguito in questi giorni dei controlli approfonditi nelle attività commerciali cittadine e nei confronti di alcuni venditori ambulanti.

Sequestrati 33 kg di dentice avariato messo in vendita in un negozio di via Piave. Il proprietario è stato multato con una sanzione di 1.500 euro.

In via Mazzini invece in un magazzino erano stoccate farine, alimenti ed acqua senza alcuna tracciatura. Sequestrate in tutto 434 confezioni di alimenti e 130 confezioni di cosmetici che non riportavano l'etichetta in italiano.

“Va sottolineato che l'intervento rientra nel quadro più generale dei controlli che nasce da tavoli tecnici in rete con tutte le forze preposte al controllo del territorio  e che hanno visti coinvolti oltre alla Polizia Municipale anche le Volanti della Polizia l'Ufficio veterinario della Asl e il Sian. Ognuno è intervenuto per la materia di competenza effettuando i controlli e i rispettivi interventi richiesti. Un’attività iniziata da tempo, con la verifica delle segnalazioni ricevute prima degli interventi, al fine di constatare l’effettivo trattamento della merce in contrasto con la normativa sulla tracciabilità. L’attività ha riguardato attività sia straniere che italiane, alle sanzioni sono stati interessati titolari di attività di origine straniera ma in regola con i permessi di soggiorno” ha dichiarato il maggiore Palestini della Polizia Municipale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento