rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Mensa negata a bimba disabile, l'assessore Di Iacovo risolve la vicenda

Risolta nel migliore dei modi la vicenda paradossale della bimba disabile di Montesilvano che frequenta una scuola di Pescara e che per via di alcuni cavilli burocratici non poteva usfruire della mensa gratuita

Si conclude nel migliore dei modi la vicenda relativa alla bambina disabile di Montesilvano che frequenta una scuola di Pescara e che per un'assurdo vuoto burocratico non aveva diritto alla mensa gratuita, considerando che la famiglia è indigente.

L'assessore Di Iacovo e il sindaco Alessandrini hanno firmato la deroga e a metà mese sarà redatto un regolamento che possa considerare anche i casi di grave disabilità e reddito ISEE bassissimo per ragazzi e bambini non residenti in città che però frequentano scuole del capoluogo.

All'incontro con i genitori della piccola era presente anche Claudio Ferrante, dell'Associazione Carrozzine Determinate che ha sollevato il caso.

"Personalmente ritengo che i regolamenti abbiamo il dovere di far prevalere cuore e cervello innanzi a qualunque caso ci viene davanti, anche perché, quando cuore e cervello coincidono nel non ritenere giusta una norma è nostro diritto lavorare per modificarla in bene, mettendoci dentro la giustizia sociale e la sensibilità, soprattutto quando tutto questo riesce a fare stare bene una persona in difficoltà”. ha dichiarato Di Iacovo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa negata a bimba disabile, l'assessore Di Iacovo risolve la vicenda

IlPescara è in caricamento