menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare inquinato, stagione a rischio anche nel 2016

Servirà una vera e propria corsa contro il tempo, ha fatto sapere il vicesindaco Del Vecchio, per cercare di arginare il problema della balneabilità delle acque in centro a pochi mesi dall'avvio della stagione turistica

Pescara rischia di iniziare la stagione turistica con numerosi divieti di balneazione lungo le coste cittadine. Servirà infatti, come dichiarato ieri dall'assessore Del Vecchio e dall'assessore regionale Mazzocca, una vera e propria task force capace di arginare le numerose problematiche legate all'inquinamento delle acque, a partire dal risanamento del fiume Pescara.

Al vertice erano presenti anche i rappresentanti della Cna, che hanno sottolineato come siano necessari interventi strutturali, una lotta importante contro gli scarichi abusivi per recuperare il danno d'immagine causato dalla vicenda dello scorso anno.

"Con una lotta titanica abbiamo recuperato oltre cento milioni destinati alla depurazione che rischiavano di andare perduti, ma adesso dobbiamo metterci a correre per poterli spendere in modo efficace per il nostro turismo costiero" ha dichiarato Mazzocca, mentre l'assessore Del Vecchio ha sottolineato come il Comune di Pescara non possa vincere una battaglia di questa portata da solo.

"Grazie al sostegno finanziario della Regione sono in corso interventi strutturali sul collettamento tanto delle acque nere che di quelle bianche. E' una corsa contro il tempo, ma gia' a fine aprile potremmo avere risultati confortanti" ha concluso Del Vecchio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento