Manoppello: sequestrato dalla Forestale un pozzo contenente veleni

Gli uomini della Forestale di Tocco da Casauria hanno sequestrato ieri un pozzo artesiano, all'interno di un terreno agricolo, dove erano state scaricare sostanze tossiche e pericolose. Sembra che i veleni abbiano raggiunto anche la falda acquifera. La segnalazione era arrivata dallo stesso proprietario del terreno

Gli uomini del Corpo Forestale di Tocco da Casauria hanno sequestrato ieri a Manoppello Scalo un pozzo artesiano dove erano state scaricare abusivamente delle sostanze tossiche e velenose.

La scoperta è avvenuta grazie alla segnalazione dello stesso proprietario terriero, ignaro dell'accaduto, che aveva contattato la Forestale in quanto da giorni provenivano dal pozzo odori sgradevoli.

I militari, infatti, hanno scoperto che nel pozzo erano stati riversati idrocarburi, metalli pesanti, solfati e ferro, oltre ad altre sostanze, tutte tossiche e pericolose per la salute umana.

A seguito di controlli più approfonditi, si è anche scoperto che i veleni avevano raggiunto la falda acquifera ad oltre 30 metri di profondità.

Per questo, è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Pescara una denuncia contro ignoti, fra cui l'accusa di avvelenamento di acque pubbliche.

Sono in corso anche ulteriori indagini ed analisi per capire l'estensione dell'area interessata dall'avvelenamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

Torna su
IlPescara è in caricamento